Aceto di Mele per Pulire la Casa in Modo Naturale: 14 Usi

In questo articolo ci soffermeremo su un prodotto dalle qualità nascoste: l’aceto di mele per pulire gli ambienti della nostra casa. Alcune delle caratteristiche che lo contraddistinguono dal punto di vista salutare, tornano infatti utili anche per le faccende domestiche. In quanto antibatterico e antisettico naturale, l’uso dell’aceto di mele in casa permette di igienizzare tutti gli oggetti e le superfici. Possiamo pulire vetro, pavimenti, elettrodomestici e molto altro.

Questo prodotto si rivela molto delicato e allo stesso tempo efficace come sgrassante naturale: smacchiare posate o fornelli non sarà più un problema. Presenta inoltre un profumo gradevole, fresco e fruttato che eliminerà i cattivi odori che regnano spesso in alcune stanze della casa, in particolare cucina e bagno. Al contrario di altri prodotti chimici, l’aceto di mele in casa non corrode nessun tipo di superficie, non emana esalazioni tossiche e non causa reazioni allergiche. Un prodotto detergente di cui non si potrà più fare a meno!

Leggi  anche: Aceto di Mele: Ecco Perché Devi Averlo Sempre in Casa

14 Usi dell’Aceto di Mele per Pulire la Casa

aceto-di-mele-per-pulire

Se siamo alla ricerca di un prodotto valido per le pulizie domestiche senza preoccuparci di come esso danneggi l’ambiente (e anche noi stessi), l’aceto di mele per pulire la casa è quello che fa per noi. Questo alimento si dimostra un prodotto dalla capacità sgrassante, antibatterica e deodorante. Ma, come possiamo usare l’aceto di mele per le pulizie? Scopriamolo insieme.

1. Aceto di mele per pulire il forno

Possiamo sfruttare le qualità sgrassanti e deodoranti dell’aceto di mele per pulire questo elettrodomestico, unendo 1 litro di aceto a  2 di acqua calda: versiamo la miscela in una teglia e accendiamo il forno a 100° per 15 minuti. Estraiamo la teglia e bagniamo una pezza nella soluzione per pulire il forno. Utilizziamo una spugna ruvida per incrostazioni ostinate.

2. Aceto di mele per pulire la lavatrice

Anche quest’altro elettrodomestico può essere mantenuto in condizioni ottimali con l’aceto di mele: versiamone un bicchiere nel cestello (o nella vaschetta del detersivo), impostiamo a 60° il lavaggio. Per evitare la formazione di calcare versiamo 1 bicchiere di aceto sia nel cestello che nella vaschetta e facciamo partire il lavaggio. L’aceto di mele per pulire la lavatrice la farà risultare più  profumata e lucidata!

Leggi anche: Detersivo Lavastoviglie Fai Da Te: 4 Ricette Ecologiche

3. Aceto di mele per pavimenti

Altro uso dell’aceto di mele per le pulizie è quello di lavapavimenti. Dopo aver riempito il secchio con acqua calda, versiamo un bicchiere di aceto di mele e mescoliamo. Siamo pronti per lavare il pavimento in modo naturale senza l’uso di detergenti aggressivi.

4. Aceto di mele per vetri

Per la pulizia di vetri, finestre o cristalli, igienizziamo e ripuliamo questi materiali con una soluzione costituita da aceto di mele e acqua tiepida in parti uguali. Riempiamo un erogatore con questa soluzione, spruzziamo e passiamo sulla superficie un panno pulito. L’aceto di mele per vetri non lascia aloni e garantisce superfici pulite e brillanti.

5. Aceto di mele per pulire il frigorifero

Si tratta forse di uno dei rimedi più semplici e allo stesso tempo efficaci dell’aceto di mele per le pulizie: detergere il frigo e farlo profumare eliminando gli odori. Spruzziamo un composto di aceto di mele e acqua in parti uguali su un panno e strofiniamolo sulle superfici, vaschette comprese! Avremo un frigorifero pulito e igienizzato. Per evitare, inoltre, l’accumulo di cattivi odori, lasciamo un bicchiere di aceto di mele in un angolo del frigo.

6. Aceto di mele come ammorbidente

Capi morbidi e profumati: questo è ciò che si ottiene adoperando l’aceto di mele. E ne basta soltanto mezza tazza! È importante sottolineare che l’aceto di mele come ammorbidente va versato al momento del risciacquo e che possiamo utilizzare anche degli oli essenziali. L’olio di menta, ad esempio, donerà un profumo freschissimo e rafforzerà le virtù antibatteriche dell’aceto.

Leggi anche: Ammorbidente Fatto in Casa : 5 Ricette Naturali ed Efficaci

7. Aceto di mele per pulire il wc e sanitari

La pulizia è fondamentale in bagno. Usare l’aceto di mele per pulire i sanitari e il wc ci consente di avere un ambiente sicuro, igienizzato e profumato. Per il wc consigliamo di versare 2 tazze di aceto lasciandole agire per tutta la notte. Per specchi, rubinetteria e lavandini, invece, ne basta passare una minore quantità su un panno pulito per farli brillare.

8. Aceto di mele per lucidare l’argenteria

E a proposito di brillare, l’aceto di mele in casa è davvero utile per lucidare posate e piatti. Basta preparare un miscuglio di aceto (mezza tazza) e bicarbonato in cui immergere direttamente gli oggetti per qualche ora e poi risciacquare sotto l’acqua. L’azione congiunta di questi prodotti darà nuova vita agli argenti opachi e spenti.

Leggi anche: Pulire con il Bicarbonato: 13 Fantastici Usi per le Pulizie di Casa

9. Aceto di mele per deodorare la casa

Cosa c’è di più bello che rientrare a casa e respirare un’aria di pulito? Se percepiamo cattivi odori (cibo, sigaretta, muffa, ecc) versiamo dell’aceto di mele in una pentola e riscaldiamolo a fuoco moderato per un’ora. Qualora gli odori fossero pungenti o forti, abbassiamo la fiamma e lasciamo sul fuoco per il tempo necessario a profumare la stanza.

10. Aceto di mele per togliere la muffa

Il vapore acqueo può portare alla formazione della muffa: microrganismi nocivi per la nostra salute. Come usare l’aceto di mele per togliere la muffa? Semplice, uniamo a 250 ml del nostro aceto di mele per le pulizie la stessa quantità d’acqua e riempiamo un nebulizzatore. Spruzziamo quindi la soluzione sulle zone interessate, mantenendoci a distanza.

11. Aceto di mele per pulire i fornelli

I residui di cibo che si depositano in cucina diventano spesso estremamente difficili da togliere. Prepariamo una soluzione sgrassante di aceto di mele per pulire (70 ml) con 2 cucchiai di detersivo per piatti, qualche goccia di olio essenziale di limone e 700 ml di acqua. Versiamo in uno spruzzino, nebulizziamo e lasciamo agire per qualche minuto. Strofiniamo i fornelli con una spugnetta e passiamo un panno imbevuto d’acqua.

12. Aceto di mele per pulire i tappeti

L’aceto di mele in casa smacchia e pulisce anche i tappeti! Se notiamo delle macchie prepariamo un composto con mezza tazza di aceto di mele e due cucchiai di sale. Imbeviamo una pezza e strofiniamo sulla macchia. Per macchie davvero ostinate uniamo invece 2 cucchiai di aceto di mele a 2 di maizena (amido di mais) per formare una pasta. Sfreghiamo sul tappeto e lasciamo agire per 2 giorni. Per entrambi i metodi, ripuliamo il tutto con l’aspirapolvere.

13. Aceto di mele per sgrassare pentole e piatti

Il potere sgrassante dell’aceto di mele puro è l’ideale per detergere le stoviglie. Per sgrassare pentole e piatti con l’aceto di mele, è sufficiente bagnare una spugna in una miscela di aceto di mele e acqua in parti uguali e strofinare. Un’altra alternativa è quella di far bollire 1-2 tazze di aceto di mele nelle padelle sporche per una decina di minuti prima di procedere al lavaggio.

14. Aceto di mele per pulire la caffettiera

L’aceto di mele per pulire la caffettiera serve a rimuovere le incrostazioni ostinate che si formano nel tempo. Diluiamo 3 cucchiaini di aceto di mele puro in un bicchiere di acqua calda e laviamo con una comune spugna per i piatti. Sulle incrostazioni passiamo una soluzione composta da aceto di mele e sale fino. Risciacquiamo infine con acqua prima di riutilizzarla.