Come Usare la Buccia di Limone per Pulire la Casa

In questo articolo vediamo come usare la buccia di limone per pulire la casa. Scopriremo che è davvero facile pulire, profumare e lucidare tante superfici con un prodotto che di solito buttiamo senza pensarci su due volte.  Le scorze dei limoni hanno un’azione disinfettante e antibatterica e, se abbinate ad altri ingredienti come l’aceto e il bicarbonato, eliminano lo sporco e gli odori più insistenti.

Come Usare la Buccia di Limone per Pulire la Casa

buccia-di-limone-per-pulire-la-casa

Ma come pulire con le bucce dei limoni? Anche se per questi rimedi non occorrono per forza limoni biologici non trattati, consigliamo sempre di lavare a fondo la buccia esterna per eliminare residui di pesticidi che potrebbero poi trasferirsi sui piatti, posate e pentole. Ecco dunque 7 usi della buccia di limone per pulire la casa.

1. Profumare piatti e posate

Una volta utilizzati i limoni, mettiamo le bucce nell’acqua del lavandino prima di lavare i piatti e le pentole. A questo scopo è meglio utilizzare acqua calda che farà sprigionare anche di più l’odore dei limoni. Lasciamo qualche minuto in ammollo prima di procedere al lavaggio come di consueto. Se vogliamo invece eliminare gli odori più forti dalle pentole, basta strofinare al loro interno la buccia prima di procedere al lavaggio con il detersivo.

2. Pulire il forno

Tra i tanti usi delle bucce di limone, c’è quello di pulire a fondo il forno. Il procedimento è davvero facile. Tagliamo a pezzi le scorze di 4-5 limoni e mettiamoli in una teglia da forno. Aggiungiamo qualche bicchiere di acqua a seconda della grandezza e riponiamo nel forno acceso a 100 gradi. Facciamo evaporare lentamente per far sprigionare l’odore di limone. Successivamente, spegniamo, togliamo la teglia e puliamo l’interno del forno con una pezza rimuovendo il vapore che si è depositato. Questo rimedio è ottimo per sgrassare il forno e profumarlo dopo aver cucinato cibi con odori persistenti.

3. Lucidare l’acciaio

Un altro consiglio su come usare la buccia di limone per pulire la casa è quello di adoperarle per lucidare l’acciaio. Per lavare il piano cottura ed il lavello, utilizziamo le bucce di limone che abbiamo usato per profumare i piatti e le pentole. Una volta sciacquate sotto l’acqua, strofiniamo l’interno della buccia sul piano cottura e sul lavandino. Dopodiché sarà sufficiente risciacquare con acqua e asciugare bene. In questo modo potremo profumare e lucidare l’acciaio senza utilizzare prodotti chimici che molto spesso lasciano un odore forte e possono provocare irritazioni alla pelle.

4. Rimuovere il calcare e le incrostazioni

Parlando degli utilizzi della buccia di limone per pulire la casa vediamo come adoperarla per eliminare il calcare. In un pentolino versiamo 350 ml di acqua, 2 cucchiai e mezzo di bicarbonato e le bucce dei limoni avanzate. Facciamo bollire il tutto a fiamma alta mescolando con cura. Appena bolle, spegniamo il gas e filtriamo il tutto.  Applichiamo poi nei luoghi dove si è depositato il calcare e facciamo agire per 6-7 minuti prima di rimuovere il composto con una pezzetta e sciacquare con acqua fresca.

5. Pulire a fondo teiere e caffettiere

Abbiamo detto che la buccia di limone è ottima per eliminare a fondo il calcare ma con queste possiamo anche rimuovere le macchie di tè e caffè dai pentolini e dalla moka. Prendiamo una bacinella con acqua calda ed immergiamo le nostre scorze di limone. Mettiamo in ammollo per almeno mezz’ora il bollitore, i pentolini macchiati, i tappi dei lavandini e tutto ciò che risulta macchiato. Procediamo poi al lavaggio e al risciacquo con acqua fresca e asciughiamo bene.

6. Realizzare uno spray per vetri e piastrelle

Un altro modo di usare la buccia di limone per pulire la casa è quello di realizzare uno spray igienizzante naturale, utile anche per lavare i vetri. Mettiamo a bollire 800 ml di aceto e versiamolo in una bottiglia o un contenitore di vetro con dentro le bucce di limone tagliate a pezzettini. Lasciamo aromatizzare per 2-3 settimane prima di filtrare il tutto. Prendiamo poi una bottiglietta di plastica con erogatore e mettiamo un bicchiere di questo composto e due bicchieri di acqua. Utilizziamo lo spray al limone su piastrelle e vetri e laviamo accuratamente. Prima di asciugare, passiamo sulla superficie una pezza inumidita con sola acqua.

7. Eliminare i cattivi odori dalle spugne

Dopo aver lavato i piatti e la casa, occorre lavare accuratamente anche le spugne per evitare che si sviluppino germi e cattivi odori. Mettiamo quindi in una bacinella 1 litro di acqua ben calda e 3 cucchiai di bicarbonato. Aggiungiamo al composto le bucce dei limoni avanzate e mescoliamo il tutto. Immergiamo le spugne per una decina di minuti e risciacquiamo bene avendo cura di strizzarle bene e farle asciugare in un luogo arieggiato.

Leggi anche: Pulire con il Bicarbonato: 13 Fantastici Usi per le Pulizie di Casa