Come Fare il Cuscino di Sale Caldo per Dolori Articolari e Muscolari

Il cuscino di sale caldo è un antico rimedio della nonna, che forse non tutti conoscono. Ma di cosa si tratta? Stiamo parlando di un cuscino che viene riempito con del sale caldo e che viene appoggiato in determinate aree del nostro corpo.

A cosa serve? A moltissime cose: a ridurre l’entità dei dolori muscolari ad esempio, oppure a migliorare lo stato di infiammazione dei tessuti, e anche a liberare le vie respiratorie in caso di raffreddori e sinusiti. Per chi non crede che un rimedio così semplice possa davvero aiutare a sentirsi meglio, può sicuramente fidarsi della medicina tradizionale cinese che da sempre sfrutta le proprietà di questo alimento per curare fastidi e malesseri vari.

La caratteristica del sale è quella di riuscire a mantenere a lungo il calore senza produrre umidità, cosa che andrebbe a peggiorare le nostre condizioni. Il calore secco che si sprigiona dal cuscino di sale caldo riesce a rilassare i muscoli contratti dovuti a urti, lesioni o semplice stress mentale e attirare al contempo l’umidità accumulatasi nel corpo. Prima di assumere antidolorifici e antinfiammatori, consigliamo di testare l’efficacia del cuscino di sale caldo nelle zone doloranti per sentire un sollievo immediato e senza controindicazioni!

Come Fare il Cuscino di Sale Caldo

come-fare-cuscino-di-sale-caldo

Vediamo subito come fare il cuscino di sale caldo a casa. Naturalmente il nostro primo ingrediente è il sale. Non si tratta di un sale qualunque, ma del sale integrale grosso oppure, preferibilmente, del sale dell’Himalaya. Queste tipologie di sale sono infatti più naturali poiché il comune sale che adoperiamo subisce dei trattamenti per rimanere bianco e non attirare umidità.

A differenza del sale da cucina, il sale grosso caldo dell’Himalaya, ad esempio, presenta molti più minerali, è puro e non viene in alcun modo lavorato, ideale quindi per un cuscino di sale caldo. Ciò detto, oltre al sale abbiamo bisogno di un cuscino, o comunque di un panno di fibre naturali, meglio se di cotone bianco, che andremo a cucire o a chiudere per evitare che il sale possa fuoriuscire. Utilizziamo dei materiali che abbiano dimensioni diverse a seconda della zona del nostro corpo che desideriamo curare.

Così come per le dimensioni, dobbiamo adoperare le giuste quantità di sale: è possibile partire da qualche pugno (circa 200 gr) fino ad arrivare a un chilo, a seconda che la zona sia o meno estesa. Procediamo quindi a riscaldare il sale grosso: è possibile scaldarlo in padella, al microonde e c’è anche chi lo riscalda in forno. La cosa importante da osservare è non arrivare a temperature troppo elevate ed evitare che il sale diventi di colore marroncino. A questo punto prendiamo il cuscino o la stoffa e riempiamola con il sale grosso caldo. Occorre sempre fare attenzione che il sale non sia bollente perché potrebbe provocare ustioni.

È il momento di chiudere (o cucire) il nostro cuscino di sale caldo e applicarlo sui muscoli doloranti e infiammati oppure per liberare le vie aeree, sciogliere il muco e tornare a respirare normalmente.

Il cuscino di sale caldo può essere adoperato più volte al giorno per più giorni consecutivi, fino a quando non si trarrà un giovamento concreto dalla sua applicazione, sebbene generalmente non vada utilizzato per più di 3 volte (oppure non appena notiamo che ha assunto un colore scuro). Il sale usato non deve essere ingerito o impiegato per cuocere gli alimenti.

Maschera di Sale Caldo

Il cuscino con il sale può essere un vero toccasana per molti disturbi a carico delle vie aeree, tra questi vi è la sinusite. Se siamo stanchi del dolore pulsante alla testa e dell’impossibilità di respirare bene un cuscino di sale caldo fa al caso nostro. Ma come fare il cuscino di sale caldo per alleviare la congestione nasale? Per prima cosa dobbiamo preparare una maschera da porre sul viso sovrapponendo due strati di tessuto.

Individuiamo gli occhi e facciamo in modo di cucirne la sagoma; così il sale non penetrerà nelle parti relative agli occhi, in quanto il calore potrebbe provocare un leggero fastidio. Mettiamo a scaldare circa 250 gr di sale in una padella per 5 minuti (o finché il sale non inizia a scoppiettare) e versiamolo all’interno della maschera.

Chiudiamo la stessa e applichiamo il nostro cuscino di sale caldo sul viso almeno 3 volte al giorno aspettando che il sale si raffreddi completamente.

Leggi anche: I Migliori 10 Rimedi Naturali per la Sinusite

Come Usare il Cuscino di Sale Caldo

Abbiamo imparato come fare il cuscino di sale in presenza di patologie a carico del sistema respiratorio. Se invece abbiamo una contrattura muscolare, un mal di schiena o un brutto torcicollo che ci causa anche mal di testa, la soluzione è quella di poggiare il cuscino di sale caldo su queste zone.

Naturalmente, per il torcicollo potremo seguire le stesse indicazioni della maschera, in particolare riguardo dosi e dimensioni del cuscino; nel caso invece di mal di schiena o contratture a gambe o addome, è consigliabile adoperare un cuscino di dimensioni maggiori e notevoli quantità di sale, in modo che il calore trattenuto dal sale grosso caldo riesca a diffondersi in modo omogeneo nei tessuti e penetrare delicatamente nella pelle, favorendo il rilassamento muscolare e spazzando via la tensione.

Sono sufficienti poche applicazioni 2-3 volte al giorno per recuperare la propria agilità. Il sale grosso caldo è ancora indicato in caso di mal di testa, che sia o meno legato a torcicollo o cervicale, e che sia causato da colpi d’aria o stress psicofisico. Anche in questo caso appoggiare un cuscino di sale caldo sulla fronte può essere utile per percepire una sensazione di benessere e relax in poco tempo.

Leggi anche: Come Usare il Sale Caldo per Cervicale, Artrosi, Dolori Articolari