Farina di Quinoa: Proprietà, Ricette e Dove Trovarla

La farina di quinoa è una perfetta alternativa alla classica farina bianca, particolarmente ideale per chi è intollerante al glutine, in quanto ne è totalmente priva. Si ricava appunto dalla macinazione dei semi di quinoa, per cui assume tutte le proprietà nutritive di questo meraviglioso pseudocereale. Ricordiamo infatti che i semi di quinoa sembrano cereali e in cucina vengono anche utilizzati come tali (quindi per preparare insalate fredde, zuppe, polpette ecc) ma in realtà non lo sono; infatti la quinoa è una pianta che fa parte della stessa famiglia degli spinaci e delle barbabietole.

La quinoa e la farina di quinoa sono veri e propri tesori di salute, in quanto ricchi di proteine e fibre, necessarie al benessere intestinale e quindi alla salute di tutto l’organismo. Ma vediamo da vicino quali sono le proprietà della farina di quinoa, dove comprarla, come usarla in cucina e come farla in casa.

Farina di Quinoa: Proprietà e Dove Trovarla

farina-di-quinoa

La farina di quinoa è considerata ad alto valore biologico, perché contiene tutti e otto gli aminoacidi essenziali che l’organismo non può sintetizzate in modo autonomo. Inoltre è una farina molto proteica (14 gr di proteine su 100) ma è anche ricca di lisina, Omega 3, ferro, calcio, magnesio, fosforo, zinco. Non mancano le vitamine, soprattutto la B2, la Vitamina C e la Vitamina E, considerato l’antiossidante più potente in natura.

Leggi anche: Le Incredibili Proprietà della Quinoa

La farina di quinoa è un ingrediente relativamente recente, entrato nelle dispense europee circa dieci anni fa, un periodo molto breve se si pensa che la quinoa è coltivata da più di 5000 anni nell’America Meridionale e che persino gli Inca la prediligevano, al punto tale da darle il nome di «chisiya mama», cioè “madre di tutti i semi”.

Oggi, trovarla non è un’impresa impossibile, infatti possiamo reperirla sugli scaffali della maggior parte dei grandi supermercati, nei negozi di alimentazione biologica, nei reparti alimentari delle erboristerie oppure ordinarla su Internet, presso i siti specializzati. Lo stesso vale per la pasta di quinoa o per i dolci fatti con la farina di quinoa che, come per il pane di quinoa, possono essere preparati benissimo anche a casa, seguendo alcune “regole” per la panificazione.

Ma qual è il prezzo della farina di quinoa?

In realtà i prezzi sono ancora piuttosto elevati, rispetto a quelli delle altre farine più comuni. Naturalmente ciò è dovuto alle spese per il trasporto e al fatto che questo prodotto è ancora molto di nicchia. Possiamo trovare la farina di quinoa in genere in formati da 300/350 gr o da 500 gr e di diverse marche. Il prezzo medio al Kg è di circa  10-15 euro, in base all’origine biologica o meno del prodotto.

Tuttavia, per poter godere di questo ottimo alleato della salute non è necessario spendere molto. Infatti, i semi di quinoa hanno un prezzo inferiore rispetto alla farina, per cui in molti casi conviene farla in casa, partendo dai semi integri.

Come Fare la Farina di Quinoa in Casa

Per ricavare la farina di quinoa dai semi, bisogna prima lavarli accuratamente, per eliminare le saponine e quindi il sapore amarognolo che queste conferiscono alla quinoa. Basta quindi sciacquare più volte i semi di quinoa sotto acqua corrente per assicurarsi di aver tolto gran parte delle saponine che rivestono la superficie.

Dopo la fase di lavaggio, occorre far asciugare per bene i semi e successivamente metterli in un mixer potente o un macinacaffè e tritare il tutto. Seguendo questo procedimento, è consigliabile tritare la quantità di farina solo per la ricetta da fare sul momento, perché la farina di quinoa non ha una lunga conservazione.

Se invece si vuole utilizzare la farina di quinoa anche in un secondo momento, è possibile seguire il metodo della tostatura. Una volta tritati i semi fino a raggiungere la consistenza desiderata, disporre un sottile strato di farina su una teglia e metterla in forno per un paio d’ore a 90° circa, o fino a quando non si sentirà un odore particolare. In questo modo la farina di quinoa potrà essere conservata fino a sei mesi e il sapore amarognolo scomparirà quasi totalmente.

Ricette con Farina di Quinoa

La farina di quinoa può essere impiegata sia per ricette salate, che dolci. Inoltre, può essere utilizzata da sola o assieme ad altre farine per aggiungere un tocco di fantasia e carattere alle pietanze. La farina di quinoa da sola è particolarmente indicata per gli impasti che non necessitano di elasticità o di molta lievitazione (come il pane), quindi per esempio per dolci con farina di quinoa (come torte e biscotti).

Per fare il pane di quinoa, invece, è necessario prestare qualche accortezza in più, in quanto la quinoa, non avendo glutine, non è molto adatta alla lievitazione. Pertanto, per la panificazione si dovrà utilizzare con una proporzione del 20-30% rispetto alle altre farine impiegate per l’impasto.

Leggi anche: 19 Farine Senza Glutine: le Migliori Farine per Celiaci

1. Dolci con farina di quinoa

La quinoa si presta per ogni tipo di ricetta, specialmente per torte, biscotti, muffin e crepes. Se si arricchisce il composto con altri tipi di farine si potrà ottenere un dolce diverso dal solito. Ecco come preparare dei biscotti con la farina di quinoa.

Biscotti con farina di quinoa

Gli ingredienti necessari per questa ricetta sono: 80 gr di farina di quinoa, 2 mele e 2 banane, 60 g di farina di cocco, 1 cucchiaino di lievito, 1 pizzico di cannella e succo di mezzo limone.

Per la preparazione sarà necessario mescolare insieme le mele grattugiate, le banane precedentemente frullate e tutti i restanti ingredienti ed impastare. Prima di disporre l’impasto a cucchiaiate sulla carta forno, accendere il forno a 140°C. Infine cuocere i biscotti per quaranta minuti circa, fino ad ottenere una bella doratura.

2. Ricette salate con farina di quinoa

La farina di quinoa può essere utilizzata in aggiunta ad altre farine per la preparazione di pizza, ma anche taralli e pane, facendo tuttavia attenzione alle dosi per la panificazione. Inoltre, si consiglia di provare la pasta di quinoa, facilmente reperibile nei negozi bio, che ha un sapore più deciso rispetto alla pasta classica.

Un’altra ricetta che vale davvero la pena di fare per stupire gli ospiti, ma anche per provare una rivisitazione della ricetta classica, sono i grissini con la farina di quinoa. Una ricetta davvero semplice ma allo stesso tempo innovativa, che ci permette di usare lo stesso impasto per fare dei taralli sfiziosi. Ecco come prepararli.

Grissini con farina di quinoa

Per la ricetta serviranno 200 g di farina di quinoa, 3 cucchiai di olio extra vergine di oliva, rosmarino o le spezie che si preferiscono (paprika, curcuma), 1 pizzico di sale e acqua per amalgamare. Mescolare la farina di quinoa, la spezia scelta e un pizzico di sale con l’olio e l’acqua fino ad ottenere un composto omogeneo, leggermente appiccicoso ma anche lavorabile. Una volta preparato l’impasto, farlo riposare per un quarto d’ora circa e nel frattempo foderare una teglia e accendere il forno a 180°C.

Infine preparare i grissini e i taralli dello spessore di circa un centimetro e infornarli per 20 minuti. Lo spessore dei grissini può anche essere maggiore, ma si consiglia di non esagerare, per permettere una buona cottura interna.