Gastrite: Cosa Mangiare a Colazione per Stare Bene

Chi soffre di gastrite cronica o occasionale, spesso si pone il problema di cosa mangiare a colazione. In presenza di questo disturbo, infatti, è opportuno seguire una determinata dieta che esclude alimenti come caffè, tè e dolci elaborati, che di solito si consumano a colazione. Qual è quindi la migliore colazione per gastrite? Quali sono gli alimenti giusti per cominciare la giornata senza incorrere in fastidiosi bruciori di stomaco e peggiorare la situazione?

Innanzitutto bisogna dire che l’alimentazione gioca un ruolo imprescindibile per contrastare la gastrite: ingerire dei cibi adatti e sospendere l’assunzione di altri è il primo passo per ridurre i fastidi collegati alla patologia, ossia dolore, bruciore, crampi e meteorismo. È pero fondamentale conoscere quali sono gli alimenti che è possibile consumare in caso di gastrite e quali sono i cibi da evitare: una regola semplice, ma non per questo scontata, è privilegiare alimenti che siano facilmente digeribili, non troppo conditi e non fritti, come possono essere le verdure, alcuni tipi di frutta e i carboidrati; sconsigliati fortemente invece i cibi dal sapore acido, molto speziati e i latticini.

Il modo migliore per affrontare una giornata e non doversi preoccupare di sentirsi poco bene a causa della gastrite è iniziare con una colazione per gastrite che ci consenta di fare il pieno di energie consumando un pasto che non ci appesantisce.

Colazione per Gastrite: Cosa Mangiare?

Il modo giusto per cominciare una cura naturale inizia dalla tavola, più precisamente dalla prima colazione. In una colazione per gastrite adeguata, bisogna selezionare gli alimenti che sono in grado di proteggere le pareti dello stomaco dall’acidità dei succhi gastrici, e che posso quindi migliorare le nostre condizioni fisiche. Ricordiamo comunque che anche il nostro benessere mentale è altrettanto importante, pertanto, è consigliabile ridurre al minimo gli stress e le tensioni quotidiane. Veniamo al punto focale: cosa mangiare a colazione in caso di gastrite? La domanda non è certamente superflua poiché molti non conoscono bene quali sono gli alimenti e le bevande che è consigliabile eliminare temporaneamente e quali invece assumere.

1. Sostituire caffè e tè

Iniziamo con quella che è la bevanda più popolare nel nostro paese, il caffè. Il caffè è un drink eccitante per via della caffeina in esso contenuta, la quale aumenta la secrezione dei succhi gastrici ed è quindi sconsigliata in caso di gastrite. Anche il tè contiene un certo quantitativo di caffeina e deve essere eliminato. Al posto di queste bevande è possibile consumare tè verde o bianco, oppure delle tisane a base di camomilla e malva, che all’interno di una colazione per gastrite svolgono una funzione protettiva e calmante. Se proprio non vogliamo rinunciare al rito della moka, possiamo optare per un tipo di caffè alternativo come ad esempio il caffè di cicoria, che svolge anche un’azione digestiva e depurativa.

Leggi anche: Caffè di Cicoria: una Sana Alternativa al Caffè

2. Sostituire latte e yogurt

Se invece siamo abituati a bere del latte o mangiare dello yogurt, potrebbe essere consigliabile interrompere l’assunzione di questi prodotti, dal momento che anch’essi stimolano la secrezione gastrica e aumentano di conseguenza i fastidi provocati dall’infiammazione allo stomaco. Meglio optare per latte e yogurt vegetali che sono sicuramente più digeribili, in particolare, bevande a base di latte di mandorla, cocco o riso.

3. Cereali e frutta secca

Spesso latte e yogurt sono abbinati a diversi cereali per una colazione sana e quanto più completa. Non tutti i cereali tuttavia potrebbero essere indicati: per comprendere cosa mangiare a colazione in caso di gastrite possiamo iniziare consumando all’inizio riso soffiato, cornflakes (biologici se possibile) e un pugnetto di crusca. La crusca contiene molta fibra e nella fase iniziale di una dieta per gastrite sarebbe meglio limitarne il consumo per non sovraccaricare l’apparato gastrointestinale (tutto però dipende dalla tolleranza di ognuno di noi verso tali alimenti). Possiamo arricchire i nostri cereali con cocco grattugiato, mandorle o nocciole tritate o della semplice frutta matura tagliata a pezzetti. Gli stessi ingredienti possono inoltre essere aggiunti ad un porridge di riso profumato alla vaniglia.

Leggi anche: 8 Tipi di Frutta Secca da Mangiare Ogni Giorno

4. Pane, fette biscottate, torte e marmellate

Una dieta per gastrite non dovrebbe generalmente prevedere alimenti troppo salati o zuccherati. Se la nostra colazione quotidiana è caratterizzata da pane o fette biscottate e cioccolata, cerchiamo di sostituire quest’ultima con della confettura biologica e senza zuccheri aggiunti; ottime le marmellate di pere o albicocche! Da escludere invece le marmellate a base di agrumi, che possono accentuare i bruciori. Qualora invece non riuscissimo a fare a meno di biscotti o merendine…prepariamoli noi stessi. Per una colazione per gastrite che risulti salutare e facilmente digeribile possiamo preparare dei biscotti o delle torte in cui adoperiamo farina di riso o un mix di farine integrali e non raffinate, magari insieme a qualche pezzo di frutta, come pesche, fichi, pere e banane.

Un tortino o un muffin alle carote e mandorle è una scelta sana che non andrà ad appesantire il nostro stomaco. Per fare in modo che le nostre preparazioni non risultino troppo dolci all’interno di una colazione per gastrite sostituiamo lo zucchero bianco semolato con zucchero di canna, di cocco, o ancora poche gocce di sciroppo di agave, ottimo in caso di infiammazione delle pareti dello stomaco in quanto esercita un’azione riequilibrante dell’organo fungendo anche da prebiotico.