Infuso di Karkadè: le Proprietà Rilassanti dei Fiori di Ibisco

Il karkadè è una bevanda di origine africana che viene preparata usando i fiori di ibisco. Dalle molteplici proprietà, è molto usata nei paesi caldi (come Etiopia ed Egitto) grazie anche al suo potere dissetante.

Il karkadè, conosciuto anche come “tè rosso”, va preparato come un normalissimo infuso o tè e può essere consumato sia freddo che caldo; il suo sapore è molto simile a quello del mirtillo e contiene pochissime calorie.

Le Proprietà del Karkadè: Perché fa Bene?

karkadè-fiori-di-ibisco

Il karkadè è ricco di proprietà antiossidanti, antisettiche e diuretiche, oltre che di vitamina C e sali minerali. Il karkadè è un importante alleato naturale che aiuta a preservare il benessere dell’organismo.

Ecco alcuni dei principali benefici apportati dal karkadè.

Favorisce la digestione

Il “tè rosso” aiuta e facilita il processo digestivo, stimolando i movimenti intestinali. È un utile rimedio contro la costipazione: le mucillagini presenti nel karkadè favoriscono l’espulsione delle tossine e ciò dona alla bevanda proprietà leggermente lassative.

Leggi anche: I Migliori Lassativi contro la Stitichezza

Regola la pressione sanguigna

Il karkadè è un rimedio naturale contro l’ipertensione: grazie alle sue proprietà diuretiche, infatti, permette di eliminare le tossine presenti nell’organismo e agisce anche da fluidificante, facilitando così il sangue nella circolazione.I flavonoidi e gli antociani presenti nel karkadè, infatti, agiscono da vaso-protettori e contribuiscono a far fluidificare il sangue.

Abbassa il colesterolo

Le proprietà antiossidanti del karkadè permettono di far abbassare i livelli di colesterolo cattivo presenti nell’organismo e contribuiscono a proteggere i vasi sanguigni dalle malattie cardiache. Il karkadè ha anche proprietà ipoglicemizzanti ed è dunque indicato per chi soffre di diabete.

Leggi anche: I 6 Migliori Alimenti per Abbassare il Colesterolo

Ha azione rilassante

I flavonoidi presenti nel karkadè agiscono nel sistema nervoso e contribuiscono a stabilire un senso di rilassamento sia nel corpo che nella mente: il karkadè è utile per contrastare l’ansia, la depressione e lo stress. Inoltre si rivela efficace per dar vita ad un vero e proprio rito della tisana e rilassarsi sorseggiando questa bevanda.

Leggi anche: 9 Tisane Rilassanti per Ritrovare la Calma e Dormire Bene

Rafforza il sistema immunitario

La tisana all’ibisco, ricco di vitamina C e acido ascorbico, è una bevanda con effetti antinfiammatori, antisettici e antibatterici e contribuisce a stimolare l’attività del sistema immunitario. Inoltre, se assunto in caso di febbre, aiuta il corpo a raffreddarsi più velocemente.

Aiuta a perdere peso

Il karkadè è una bevanda molto utile per chi vuole perdere peso: il karkadè, infatti, inibisce l’assorbimento di amido e glucosio, che sono tra i maggiori responsabili dell’aumento di peso. Le proprietà lassative e diuretiche, inoltre, contribuiscono ulteriormente alla perdita di peso.

Leggi anche: 8 Tisane Diuretiche per Combattere la Ritenzione Idrica

Purifica il corpo dalle tossine

Il tè rosso, grazie ai suoi effetti diuretici e lassativi, aiuta l’organismo ad espellere le tossine e le scorie e favorisce l’attività dei reni; agisce contemporaneamente da antisettico delle vie urinarie ed è utile per contrastare infiammazioni come la cistite.

Calma i dolori mestruali

Il tè di ibisco aiuta a ristabilire l’equilibrio ormonale che viene scosso durante il ciclo: il karkadè può ridurre l’insorgere degli sbalzi d’umore e da sollievo dai crampi mestruali.

Leggi anche: Infuso di Alloro per Mal di Stomaco e Crampi Addominali

Controindicazioni del karkadè

Nonostante i numerosi benefici che questa bevanda può apportare, occorre considerarne anche gli eventuali effetti collaterali di cui è bene essere a conoscenza.

Il tè rosso è controindicato per chi soffre di pressione bassa, perché contribuirebbe ad abbassarla ulteriormente e potrebbe provocare vertigini e senso di debolezza.

Il karkadè è un utile alleato contro la stitichezza, ma se consumato in eccesso potrebbe portare ad effetti eccessivamente lassativi e indesiderati.

Si sconsiglia l’assunzione di tè di ibisco anche alle donne incinte perché gli effetti emmenagoga potrebbero stimolare il flusso di sangue nella regione pelvica e nell’utero e prima di consumare il karkadè si consiglia, inoltre, di chiedere il parere del medico qualora ci si stia sottoponendo alla pillola o a trattamenti ormonali generici.

Alcune persone, inoltre, potrebbero sviluppare reazioni allergiche come prurito, occhi rossi o febbre da fieno.

La tisana all’ibisco potrebbe infine avere effetti leggermente allucinatori, per cui è consigliato essere cauti fin quando non si è capito come il proprio corpo reagisce al tè: sono sconsigliate azioni particolarmente pericolose o impegnative (come guidare, ad esempio) subito dopo le prime volte che si è assunto il karkadè.

Dove si Compra il Karkadè

Sicuramente è facile reperire il tè rosso nelle erboristerie più fornite. E’ bene sempre assicurarsi che gli ingredienti presenti nelle tisane siano di orgine biologica anche se il prezzo sale leggermente.

In commercio si trova per esempio la tisana ai fiori di ibisco pura (composta da fiori e boccoli) oppure quella speziata (con zenzero, menta, cannella, chiodi di garofano e pepe).

In ogni caso si possono aggiungere anche altre spezie a piacere durante la preparazione.