Melagrana e Succo di Melagrana: una Miniera di Salute!

La parola melagrana deriva dalle parole latine “punica granatum” che significa “frutto dai molti semi” e rappresenta uno dei più antichi frutti conosciuti, desiderato da tutti per le sue salutari qualità. L’albero, il melograno, è originario dell’Iran ed è coltivato da migliaia di anni nel Mediterraneo, Asia, Africa ed Europa.

Il succo di melagrana è disponibile tutto l’anno, invece è possibile acquistare il frutto da settembre a gennaio. Questo straordinario frutto è ricco di simbolismi, tanto che ci sono riferimenti specifici alla melagrana nella Bibbia come immagine di fecondità, apprendimento, speranza e abbondanza.

Nella medicina popolare il frutto ha proprietà astringenti, utili per il trattamento di vari disturbi (tagli, mal di gola, dissenteria e malattie gengivali), mentre il succo di melagrana rappresenta una delle principali fonti di flavonoidi e polifenoli, composti fitochimici antiossidanti, che offrono protezione contro le malattie cardiache, diabete e varie forme di cancro.

Leggi anche: Cibi Antiossidanti Per Mantenersi Sempre Giovani e Sani

Infatti, è stato dimostrato che il succo di melagrana è più antiossidante del vino rosso, del tè verde e dei mirtilli rossi e per questo è importante introdurlo nell’alimentazione quotidiana, magari integrandolo a questi alimenti.

La melagrana si può consumare quotidianamente sia a colazione che come spuntino pomeridiano, ma è ottima anche se aggiunta ad insalate fresche per dare un tocco più colorato, croccante e ovviamente più nutriente al pasto.

Perché Fa Bene la Melagrana?

melagrana-succo-melagrana-proprietà

La melagrana è una buona fonte di vitamina C, che fornisce il 40% del fabbisogno giornaliero raccomandato. Il consumo di frutta ricca di vitamina C aiuta l’organismo a sviluppare una certa resistenza contro gli agenti infettivi, stimolando il sistema immunitario.

Inoltre, il melograno ci offre dei frutti che sono anche un’ottima fonte di vitamine del gruppo B come l’acido pantotenico (vitamina B5), folati (vitamina B9), piridossina (vitamina B6), vitamina K, e minerali come calcio, rame, potassio e manganese.

La melagrana ha un ridotto contenuto calorico: 100 gr forniscono circa 60 calorie. Non contiene colesterolo o grassi saturi. Questo super alimento presenta una grandissima quantità di acqua corrispondente a circa l’80% del suo peso. E’ una buona fonte di fibre alimentari solubili e insolubili, ne fornisce 4 grammi per 100 grammi (circa il 12% della dose giornaliera raccomandata), che aiutano nella digestione e nella regolarità intestinale.

Leggi anche: Lassativi Naturali: 12 Rimedi Efficaci Contro la Stitichezza

La melagrana è consigliata dai nutrizionisti nella dieta per la riduzione del peso e per il controllo del colesterolo. Il consumo regolare di melagrana e succo di melagrana è efficace anche contro il cancro alla prostata, il diabete e il linfoma.

Inoltre, gli studi suggeriscono che il punicalagin e i tannini, antiossidanti e antinfiammatori contenuti nel succo, sono benefici per il cuore e per i vasi sanguigni.

Leggi anche: I 10 Migliori Antinfiammatori Naturali da Portare in Tavola

Proprietà della Melagrana e Benefici del Succo di Melagrana

succo-di-melagrana

La corteccia, i frutti, le radici e la buccia della melagrana sono utilizzate come medicina in Asia e nel Medio Oriente, mentre in Occidente il frutto e il succo sono ancora in fase di studio.

Le proprietà della melagrana per la salute sono molteplici:

E’ un potente antiossidante

La melagrana è il più potente antiossidante di tutti i frutti. Contiene tre tipi di polifenoli antiossidanti, tra cui tannini, antociani e acido ellagico, fornendo un’ottima difesa contro i radicali liberi. Gli antiossidanti possono anche aiutare a ridurre l’infiammazione cronica del corpo.

Svolge un’azione antiproliferativa 

Possiede un potente effetto anticancro in quanto evita le alterazioni vascolari che promuovono la crescita tumorale.  L’assunzione di succo di melagrana inibisce la proliferazione cellulare e promuove l’apoptosi (morte cellulare) in cellule tumorali mammarie e prostatiche.

E’ benefica per il cuore

Abbassa la pressione sanguigna riducendo la formazione di placche sulle arterie e migliorando il flusso di sangue. Inoltre, inibisce l’aggregazione piastrinica che potrebbe causare attacchi di cuore e ictus.

E’ un antinfiammatorio naturale

Il succo di melagrana può aiutare a ridurre il dolore e diminuire l’infiammazione di chi soffre di artrite, ossia la distruzione della cartilagine nelle articolazioni, prevenendo in questo modo l’osteoporosi.

Leggi anche: I 10 Migliori Antinfiammatori Naturali da Portare in Tavola

E’ utile in caso di disfunzione erettile

Un piccolo studio ha suggerito che il succo di melagrana è stato d’aiuto a uomini affetti da disfunzione erettile. La disfunzione erettile può essere causata da diversi fattori: pressione arteriosa alta, malattie cardiache, diabete, danni neurologici, squilibri endocrini o depressione. Inoltre è un aiuto contro la depressione poiché stimola in modo naturale i recettori della serotonina.

Ha funzioni protettive

Il consumo di succo di melagrana è in grado di proteggere il bambino dal disturbo che colpisce il tubo neurale (spina bifida).

Abbassa il colesterolo e lo zucchero nel sangue

La melagrana e il succo di melagrana riducono il livello delle LDL (colesterolo cattivo) e aumenta quello delle HDL (colesterolo buono). Anche se il frutto di melagrana contiene fruttosio, non aumenta molto lo zucchero nel sangue, soprattutto nei pazienti diabetici.

Leggi anche: I 6 Migliori Alimenti per Abbassare il Colesterolo

Previene il morbo di Alzheimer

I ricercatori suggeriscono di introdurre questo frutto nell’alimentazione quotidiana poiché hanno dimostrato che il succo di melagrana riduce il deposito e l’accumulo di amiloide nell’ippocampo del cervello del 50%.

Aumenta la libido

La melagrana aumenta i livelli di testosterone negli uomini e nelle donne. Questa proprietà la rende un grande alimento afrodisiaco naturale. Inoltre, gli studi suggeriscono che la melagrana contiene alcuni composti che sono simili agli steroidi sessuali presenti nel sistema umano.

Leggi anche: 8 Cibi Afrodisiaci per Risvegliare il Desiderio a Tavola

La dose giornaliera raccomandata in grado di fornire il 50% delle RDA è di un bicchiere di succo di melagrana da 250 ml al giorno per un adulto e una quantità di 125 ml come parte integrante di una dieta sana per un bambino.

Come Fare il Succo di Melagrana in Casa

melagrana

Il succo di melagrana è disponibile in commercio e si può acquistare già pronto nei negozi specializzati, nelle erboristerie oppure online. Al momento dell’acquisto bisogna però fare attenzione a cercare il succo contenente melagrana al 100% senza zuccheri aggiunti.

In molte bevande alla melagrana, inoltre, vengono aggiunti anche altri frutti come la mela, per cui il succo non è del tutto puro. Proprio per questo è sempre consigliato fare il succo di melagrana in casa seguendo questi semplici passaggi:

Togliere la corona della melagrana e tagliarla in 4 sezioni. Per evitare di sporcare il piano da lavoro estrarre i semi della melagrana in una ciotola colma di acqua. Sgranare il frutto con le mani, togliendo la membrana bianca e lasciar cadere i semi nella ciotola.

A fine operazione filtrare i semi con un colino in modo da rimuovere tutti gli scarti. A questo punto sono necessari pochi minuti per preparare il succo di melagrana. Ci sono diversi metodi per ottenere un ottimo succo. Si può utilizzare uno schiacciapatate, un passaverdure oppure una centrifuga.

Chi possiede un estrattore di succo vivo può mettere i semi della melagrana direttamente nel cestello in modo che si schiaccino lentamente.

Controindicazioni della Melagrana e del Succo di Melagrana

Non ci sono particolari controindicazioni sull’assunzione di succo di melagrana. Molti ricercatori però affermano che potrebbe interagire con l’uso di farmaci (in particolare con i farmaci che controllano la pressione sanguigna e con le statine, usate per abbassare il colesterolo) proprio come fa il succo di pompelmo.

Sono una biologa, nel 2013 ho concluso i miei studi in biologia molecolare e cellulare presso l’Università degli Studi di Ferrara e dopo poco tempo ho deciso di seguire quella che è sempre stata la mia vocazione, cioè diventare una biologa nutrizionista. Così ho intrapreso un percorso che mi ha permesso di approfondire ulteriormente le mie conoscenze frequentando nel 2014 un Master universitario di II livello presso l’Università degli Studi di Pavia. Dal 2015 ho proseguito la mia formazione presso un Istituto di Medicina Biologica a Milano e adesso lavoro come libera professionista. Da sempre seguo questa filosofia: “Nessuno può fare tutto ma tutti possono fare qualcosa, soltanto insieme si può”.
Per contatti: noemimartina.lauricella@gmail.com