Cura la Pelle e i Capelli con l’Olio di Nigella Sativa

La Nigella Sativa è una pianta conosciuta fin dall’antichità per le sue vaste proprietà benefiche nei confronti di moltissimi disturbi. Originaria del Nord Africa e del versante orientale del Mediterraneo, questa pianta si è diffusa anche in Oriente dove viene considerata un rimedio universale per tutti i mali. Essa ha infatti proprietà antibatteriche ed antinfiammatorie, oltre che disintossicanti per tutto l’organismo.

Leggi anche: Tisana Antinfiammatoria e Lenitiva alle Spezie

Della Nigella Sativa si consumano soprattutto i semi, che per il loro colore scurissimo sono conosciuti anche con il nome di “cumino nero”. Da questi semi si ricava un olio benefico, l’olio di Nigella Sativa, che vanta infinite proprietà curative e molteplici impieghi, sia per uso interno che per uso topico.

Proprietà dell’Olio di Nigella Sativa

L’olio di Nigella Sativa deriva dalla lavorazione dei semi di cumino nero mediante spremitura a freddo. E’ ottimo per uso intero, in quanto agisce come un disinfettante dell’intestino e per riattivare l’intestino bloccato, causa di molte patologie.

Grazie alle sue proprietà antibatteriche, infatti, agisce contro gli agenti patogeni che possono attaccare l’intestino, come batteri e funghi. Le sue capacità curative non finiscono qui: l’olio di Nigella Sativa viene usato anche come antinfiammatorio, antiossidante, per abbassare la pressione arteriosa e per regolare il sistema immunitario sia quando lavora poco che quando è iperattivo.

Leggi anche: Nigella Sativa: una Pianta dalle Mille Virtù

olio-di-nigella

Recenti studi hanno poi evidenziato nell’olio di Nigella Sativa anche buone capacità antitumorali. Nell’uso cosmetico quest’olio ha dimostrato eccellenti proprietà idratanti, emolienti e rassodanti. Per le sue proprietà disinfettanti è indicato come rimedio in caso di acne, psoriasi, scottature, dermatiti ed infezioni fungine. Ha anche ottime capacità rigeneranti ed è quindi indicato per prevenire l’invecchiamento cutaneo e nella cicatrizzazioni di ferite. L’olio di Nigella Sativa viene usato anche per rinforzare le unghie fragili e i capelli spenti ed opachi.

Leggi anche: 3 Trattamenti Naturali per Avere Capelli Lucidi

Come Usare l’Olio di Nigella Sativa

Per avere il massimo beneficio è importante utilizzare olio di Nigella Sativa biologico. Va assunto per via orale come preventivo per un periodo che va dalle sei settimane ai tre mesi. La dose da adulto è un cucchiaino da thè, per 2 o 3 volte al giorno, per un periodo di 2 o 3 settimane. In seguito è sufficiente un cucchiaino per 2 volte al giorno.

E’ importante assumerlo con costanza per notare i benefici, facendo però qualche settimana di pausa ogni tanto per evitare un calo di effetto dovuto ad assuefazione corporea. Nei periodi di malattia, il dosaggio andrebbe aumentato, mentre per i bambini fino a 12 anni la dose è pari alla metà di quella degli adulti. Per i più piccolini si consiglia una dose pari alla metà di quella da bambino.

Per rinforzare i capelli si può applicare l’olio di Nigella Sativa come un impacco da tenere in posa 20 minuti prima di risciacquare, o qualche goccia localmente sulle punte, ma senza risciacquo, per evitare la formazione di doppie punte. Una raccomandazione importante è quella di evitare assolutamente il consumo di olio di Nigella Sativa in caso di gravidanza per via delle sue proprietà abortive.