Olio di Vinaccioli: Usi, Proprietà e Rimedi

Oggi sempre più frequentemente si sente parlare dell’olio di vinaccioli sia per i suoi usi in cucina, sia in campo cosmetico. Ma di cosa si tratta esattamente? Come dice la parola stessa è l’olio che viene ricavato dalla spremitura a freddo dei vinaccioli, ossia dei piccoli semi contenuti nei chicchi dell’uva.

Rispetto ad altri oli, il contenuto di grassi dell’olio di vinaccioli è rappresentato per il 70% dall’acido linoleico, un acido grasso appartenente al gruppo degli Omega 6. L’olio di vinaccioli, in origine considerato un prodotto di scarto, è stato recentemente rivalutato proprio per le sue proprietà benefiche. Gli acidi grassi Omega 6 sono infatti noti per prevenire malattie cardiovascolari e per consentire una maggiore fluidificazione del sangue. L’olio di vinaccioli pertanto è alleato della salute del cuore e nemico del colesterolo.

Quest’olio contiene poi una modesta quantità di vitamina E, che, sebbene presente in percentuale minore rispetto ad altri oli vegetali, viene tuttavia controbilanciata dalla presenza dei polifenoli, rendendo l’olio di vinaccioli unico nel suo genere. I polifenoli hanno infatti al pari della vitamina E una funziona antiossidante sull’organismo, che si traduce nella lotta ai radicali liberi e contro l’invecchiamento cellulare.

È proprio la presenza dei polifenoli ad essere sfruttata maggiormente nell’ambito cosmetico: il loro carattere antiossidante è utilizzato per prodotti destinati all’uso esterno, come pelle e capelli, per proteggerli dall’azione del tempo. In più, possiede proprietà emollienti ed idratanti che mantengono cute e cuoio capelluto morbidi e sani.

Leggi anche: Olio per Capelli: i Migliori 9 Oli per Capelli Bellissimi e Lucidi

Usi e Proprietà dell’Olio di Vinaccioli

olio-di-vinaccioli-proprieta

Nonostante l’olio di vinaccioli sia un alimento che generalmente non acquistiamo, sarebbe bene cominciare ad integrarlo nella nostra dieta, magari sostituendolo di tanto in tanto al comune olio extra vergine di oliva. L’olio di vinaccioli, infatti, è altrettanto prezioso per la nostra salute, grazie all’azione protettrice nei confronti di cuore e arterie e alla capacità di ridurre il colesterolo cattivo nel sangue.

Da non sottovalutare inoltre il contenuto di polifenoli, che scarseggia negli altri oli. Al di là dell’azione antiossidante svolta, i polifenoli presentano anche una certa azione antinfiammatoria che consente di ridurre determinati processi infiammatori dell’organismo, in particolare, quelli che colpiscono le mucose. Infine, ricordiamo che questo prezioso olio possiede anche proprietà anticoagulanti e di sostegno nei confronti delle difese immunitarie.

Alcune sostanze contenute nell’olio di vinaccioli sono termolabili, cioè vengono neutralizzate dal calore. Per tale motivo, è bene consumare l’olio di vinaccioli a crudo, evitando di adoperarlo per cuocere gli alimenti. Il punto di fumo, infatti, non è molto alto, pertanto l’uso dell’olio di vinaccioli per cucinare viene sconsigliato. Bisogna però notare che talvolta nei supermercati possiamo trovare un olio di vinaccioli raffinato, adatto alle alte temperature (con un punto di fumo persino più alto dell’olio di oliva).

Naturalmente, ne consegue che più un olio è raffinato, più perde i suoi principi nutritivi e le sue caratteristiche intrinseche. A causa della termolabilità, è inoltre fondamentale tenere l’olio di vinaccioli al riparo da luce e fonti di calore. Essendo un olio molto delicato, un consiglio che ci sentiamo di dare è quello di acquistare dei formati piccoli, per escludere il rischio di irrancidimento. Ciò detto, possiamo quindi adoperarlo a crudo per insalate, minestre, passati di verdura, condimenti per la pasta e così via.

Leggi anche: Olio Vegetale: 15 Oli per Condire da Usare a Crudo

Olio di Vinaccioli per Corpo e Capelli

Abbiamo visto i diversi usi in cucina e le proprietà benefiche che l’olio di vinaccioli esercita sul nostro corpo dall’interno. Vediamo ora invece come poter adoperare lo stesso olio anche per gli usi esterni. Abbiamo già parlato dell’importantissima funzione antiossidante dei polifenoli: questi proteggono la pelle non solo dai segni del tempo, ma anche dall’azione degli agenti atmosferici.

L’olio di vinaccioli viene usato infatti quale ingrediente di creme e lozioni per il corpo e per la pelle. Diversi studi hanno confermato che l’olio è in grado di attenuare le rughe e la loro comparsa, levigando quindi la pelle e mantenendola elastica. Basta spalmarne una piccola quantità su viso e collo la sera prima di coricarsi. Inoltre, a proposito della pelle del viso, l’olio di vinaccioli è adatto a qualsiasi tipo di pelle dal momento che nutre ed idrata quella secca e riduce la produzione di sebo nella pelle grassa o acneica. Esplica quindi un’attività seboregolatrice.

Per eliminare le impurità, possiamo creare una crema in cui uniamo a qualche cucchiaio di olio di vinaccioli 2 o più cucchiaini di farina di cocco; amalgamiamo bene gli ingredienti e stendiamo sul viso con delicati movimenti circolari, effettuando un leggerissimo scrub, risciacquiamo con abbondante acqua tiepida. Infine, l’olio di vinaccioli sembra anche possedere un’azione astringente sui capillari, promuovendo al contempo la circolazione al loro interno.

E per i capelli? L’olio di vinaccioli è un toccasana anche per la nostra chioma: se abbiamo i capelli secchi e sfibrati, degli impacchi con questo ingrediente ci consentiranno di dare nuova vita ai capelli rendendoli più forti contro l’azione degli agenti esterni. Per un impacco efficace mescoliamo 2 cucchiai di olio di vinaccioli a 2 cucchiai di olio di germe di grano. Applichiamo il composto sulle lunghezze umide e attendiamo 30 minuti; procediamo quindi con un normale shampoo.

Dove Acquistare l’Olio di Vinaccioli

È possibile reperire l’olio di vinaccioli presso la gran parte dei supermercati più importanti. Bisogna tuttavia porre una certa attenzione ed accertarsi che si tratti di un olio derivato da spremitura a freddo, biologico (in cui non siano quindi presenti sostanze chimiche) e possibilmente non raffinato, affinché mantenga inalterate tutte le sue proprietà.

Solitamente, proprio nei supermercati, abbonda principalmente l’olio di vinaccioli raffinato, adatto quindi alla cottura ad elevate temperature, ma povero sotto il profilo nutrizionale. Può essere una valida soluzione acquistare l’olio nei negozi che trattano prodotti e alimenti biologici, per avere una maggiore sicurezza sulla qualità dell’olio, oppure su internet, in negozi online o aziende agricole che siano anche in grado di esporre certificazioni di qualità.

Come già specificato, poiché l’olio di vinaccioli tende ad irrancidire facilmente, è consigliabile acquistare dei formati inferiori al litro. In commercio è possibile trovare delle bottigliette da 500 o 250 ml, talvolta persino flaconcini da 100 ml.


loading...
loading...