Olio per Capelli: i Migliori 9 Oli per Capelli Bellissimi e Lucidi

Se vogliamo avere capelli bellissimi e ridare vita alla nostra chioma, abbiamo una soluzione a portata di mano: l’olio per capelli. Quest’ultimo infatti è un prodotto in grado di ridonare loro forza, lucentezza e setosità grazie a dei semplici impacchi che possiamo fare primo o dopo lo shampoo, a seconda del risultato che desideriamo.

Stiamo parlando di oli per capelli del tutto naturali, che non contengono agenti chimici e, specialmente, privi di alcool, elemento che tende a rendere il capello secco. Di oli ne esistono davvero molti, alcuni adatti a ogni tipo di capello, altri, più specifici, trattano determinate tipologie di capello (capelli crespi, sottili o sfibrati) e quindi anche di problematiche. Ciò che rende questi prodotti naturali un importante alleato della bellezza, sono le caratteristiche e le sostanze di cui sono costituiti: perlopiù acidi grassi e vitamine dal potere antiossidante che conferiscono quelle capacità emollienti ed idratanti che faranno apparire i nostri capelli lucidi e soprattutto sani.

L’uso poi di specifici oli consentirà di porre rimedio a patologie del capello come la forfora, la dermatite seborroica e persino la caduta dei capelli, spesso fonte di imbarazzo e insicurezza nelle persone.

Olio per Capelli: i Migliori 9 Oli per Capelli Bellissimi e Lucidi

olio-per-capelli-lucidi-bellissimi

Pronti per capelli bellissimi? Se la risposta è sì, tutto quello che dovete fare è utilizzare un olio per capelli. Ma non stiamo parlando dei prodotti chimici che acquistiamo nelle profumerie o al supermercato, ma di oli puri e naturali che risaneranno il cuoio capelluto, nutrendolo e rendendo i capelli lucidi e forti. Curiosi di saperne di più? Scopriamoli uno per uno per individuare l’olio per capelli più adatto.

1. Olio di jojoba per capelli

L’olio di jojoba è un valido olio per capelli che non dovrebbe mai mancare tra i rimedi naturali per rinforzare il cuoio capelluto. Si tratta in realtà di una cera che opportunamente trattata assume l’aspetto di un olio dal colore giallo paglierino. L’olio di jojoba, come anche altre tipologie di oli per capelli, viene adoperato nell’industria cosmetica e per maschere idratanti non solo per capelli, ma anche per la pelle.

Questo olio per capelli contiene principalmente vitamine del gruppo B, E e D. Grazie alla consistenza corposa dell’olio di jojoba, non tende ad ungere troppo il capello, pertanto può essere adoperato anche da chi ha i capelli grassi. È quindi un olio ideale per qualsiasi tipo di capello. Donare forza alla nostra chioma è molto semplice: basterà un impacco fatto con olio di jojoba che andiamo a distribuire sulle lunghezze e in parte anche sulle radici. Avvolgiamo quindi i capelli con della pellicola trasparente oppure con un asciugamano e lasciamo che agisca per almeno mezz’ora.

Trascorso questo tempo, procediamo con lo shampoo normale. Se si hanno capelli sfibrati alle punte o doppie punte, è possibile massaggiarle con 2-3 gocce di olio di jojoba anche quotidianamente, senza bisogno di risciacquare i capelli.

2. Olio di mandorle per capelli

L’olio di mandorle dolci è un olio per capelli molto delicato che viene adoperato anche per trattare la pelle irritata o persino la pelle dei bambini in caso di arrossamenti. Per questa sua caratteristica è dunque indicato per coloro che soffrono di dermatite al cuoio capelluto e di forfora. Quest’ultima altro non è che il risultato del ricambio cellulare della cute e del sebo in eccesso che fuoriesce dai bulbi piliferi proprio in caso di pelle infiammata.

L’olio di mandorle per capelli presenta la vitamina A e D, nonché sali minerali fra cui zinco, magnesio e fosforo. Contiene inoltre degli acidi grassi che donano brillantezza alla nostra chioma, rendendo i capelli lucidi e luminosi. Al fine di ottenere questo effetto, applichiamo poche gocce sulle lunghezze umide dopo aver fatto lo shampoo e tamponato con un asciugamano. Frizioniamo le lunghezze con l’olio e lasciamo che i capelli si asciughino all’aria.

Se invece vogliamo eliminare la forfora e migliorare l’aspetto della pelle alle radici (quindi in caso di dermatite), applichiamo le gocce sul cuoio capelluto massaggiando la cute. Anche per questo trattamento non vi è alcun bisogno di risciacquare, anzi esso andrebbe utilizzato tutte le sere prima di coricarsi, per fare in modo che l’olio di mandorle agisca tutta la notte.

Leggi anche: Come Usare l’Olio di Mandorle per Capelli Lucidi, Morbidi e Forti

3. Olio di cocco per capelli

Come l’olio di mandorle, anche quello di cocco è tra gli oli per capelli da tenere in considerazione se si vuole donare morbidezza alla chioma e avere capelli bellissimi, a prova di agenti atmosferici. Gli agenti atmosferici ai quali ci riferiamo sono il sole, il vento, l’umidità e gli stessi raggi solari, che sfibrano il capello, dandogli un aspetto poco sano e danneggiato.

L’olio di cocco per capelli è adatto a qualsiasi tipo di capigliatura, ma noi lo consigliamo soprattutto a coloro che hanno difficoltà a domare la propria chioma perché hanno capelli crespi e secchi. Quest’olio per capelli è ricco di vitamina E e di acido laurico (dal potere antibatterico) ed è in grado di nutrire a fondo il capello. È opportuno acquistare un olio di cocco extravergine (e non raffinato) per essere sicuri che esso conservi intatte tutte le sue proprietà.

Ma come si usa l’olio di cocco sui capelli? Spalmiamo l’olio su tutta la lunghezza, radici comprese e raccogliamo i capelli. Copriamoli con una cuffia o della pellicola e lasciamo in posa per 2 ore. Proseguiamo quindi con lo shampoo abituale. Per trarre il massimo giovamento dal trattamento, consigliamo di inumidire prima i capelli con dell’acqua calda, per facilitare l’assorbimento dell’olio di cocco. Se invece desideriamo nutrire solo le punte, basteranno poche gocce di olio per capelli applicate sulle stesse, senza bisogno di lavaggio.

Leggi anche: Come Usare l’Olio di Cocco per Capelli Luminosi e Morbidi

4. Olio di argan per capelli

È ormai uno tra gli oli per capelli più apprezzati per le sue qualità idratanti ed emollienti. Questo olio è infatti uno degli ingredienti principali di shampoo, balsami ma anche di creme per il viso e per l’idratazione del corpo (nonché per migliorare l’aspetto delle smagliature).

L’olio di argan è caratterizzato da sostanze come la vitamina E, il carotene e naturalmente gli acidi grassi, responsabili della lucentezza del cuoio capelluto. Possiede un notevole potere antiossidante che va a proteggere i capelli dalla radice alle punte, impedendone la rottura e prevenendo la formazione delle doppie punte. L’olio di argan per capelli crea inoltre una sorta di pellicola che protegge il capello soprattutto contro il calore eccessivo di phon e piastre. Un prodotto straordinario per avere capelli bellissimi e in più adatto a tutti.

Vediamo a questo punto come applicarlo: possiamo preparare un impacco distribuendo l’olio di argan su tutta la testa e lasciando agire per qualche ora, oppure tutta la notte, e poi fare uno shampoo. È anche possibile applicarlo dopo lo shampoo e prima della messa in piega, per domare le lunghezze e avere dei capelli lucidi e morbidi. Nulla vieta infine di adoperarlo prima dell’esposizione al sole quando vi trovate al mare.

Leggi anche: Come Usare l’Olio di Argan per Capelli Lucidi e Bellissimi

5. Olio di lino per capelli

Altro alleato della bellezza è l’olio di lino, uno fra gli oli per capelli più conosciuti insieme a quello di argan. L’olio di lino è stato usato sin da tempi remoti per la cura della persona grazie alla sua efficacia idratante. È sempre consigliabile acquistare un olio di lino per capelli che sia biologico, privo di agenti chimici e che sia ricavato della spremitura a freddo dei semi. Soltanto così possiamo essere certi che questo olio per capelli abbia mantenuto tutte le sue proprietà.

L’olio di semi di lino è costituito principalmente da sostanze antiossidanti, acidi grassi Omega 3 e 6 e vitamina F ed è particolarmente adatto a chi ha capelli secchi e normali. Al contrario, viste le sue caratteristiche, non è molto consigliato a chi ha capelli grassi. In generale l’olio di lino va applicato solo sulle punte e non alle radici, i suoi principi naturali lo rendono un tipo di olio per capelli da prediligere in caso di capelli tinti, dal momento che penetra efficacemente nel fusto del capello, esaltandone il colore.

Qualora volessimo fare una maschera, basterà applicare l’olio di lino sui capelli umidi, poiché attraverso l’umidità l’olio viene assorbito più facilmente. Teniamo in posa per almeno 30 minuti e proseguiamo con uno shampoo delicato. Oppure, applichiamo poche gocce di olio di lino per capelli sulle punte prima della piega.

6. Olio di oliva per capelli

Se desideriamo dei capelli lucidi e morbidi al tatto, l’olio di oliva è quello che fa per noi. Esso contiene le più elevate concentrazioni di acidi grassi per un potere emolliente che ammorbidisce la chioma già dopo il primo trattamento. L’olio di oliva adatto a qualsiasi tipo di capello e può essere utilizzato da chi desidera capelli bellissimi e più setosi e da chi vuole proteggerli dagli agenti atmosferici.

A differenza di altri oli può inoltre essere comodamente distribuito alle radici, in caso ad esempio si vogliano sfruttare le sue proprietà antiforfora e anti-invecchiamento. Prepariamo un primo impacco: distribuiamo l’olio di oliva sui capelli, senza toccare i bulbi piliferi. Riscaldiamo i capelli con l’aria calda del phon e avvolgiamoli con una pellicola o un asciugamano per 45 minuti. Infine risciacquiamo.

Per la sua azione antiforfora, invece, adoperiamo l’olio d’oliva con del succo di limone e dell’acqua (2 cucchiai di ogni ingrediente) e teniamo in posa per 30 minuti. Secondo alcuni studi l’olio di oliva riuscirebbe anche a ridurre la caduta dei capelli e a promuoverne la ricrescita. In questo caso è consigliabile massaggiare per 10-15 minuti il cuoio capelluto con dell’olio di oliva leggermente tiepido e risciacquare con lo shampoo. Capelli bellissimi e folti con un unico ingrediente!

Leggi anche: Olio di Oliva sui Capelli: 5 Rimedi per Capelli Morbidi e Setosi

7. Olio di ricino per capelli

Anche l’olio di ricino è un ottimo prodotto che ci permette di curare la salute dei nostri capelli. Caratterizzato principalmente dall’acido ricinoleico, è stato adoperato nell’industria farmacologica, nella produzione di saponi e naturalmente nella cosmesi. È un olio per capelli che presenta una certa viscosità e corposità, pertanto non cola facilmente. Poiché è costituito principalmente da acidi grassi, il potere emolliente e idratante dell‘olio di ricino per capelli è elevato, tanto da essere adoperato anche per idratare la pelle secca e irritata, così come le scottature solari.

Da tempo invece l’olio di ricino viene considerato un alleato di ciglia e capelli poiché la sua struttura sarebbe simile a quella di questi ultimi e riesce infatti a rinforzarli e prevenirne la caduta. L’olio di ricino è un olio per capelli che è possibile utilizzare se si hanno capelli grassi, normali o secchi. In caso di capelli grassi è però consigliabile unire all’olio di ricino un altro olio più delicato come quello di cocco o di mandorle.

Per rafforzare il cuoio capelluto e stimolare la crescita dei capelli, riscaldiamo qualche cucchiaio di olio di ricino e applichiamolo sulla testa, massaggiando le radici. Lasciamo in posa l’olio per capelli tutta la notte e al mattino risciacquiamo. Evitiamo di appesantire i capelli con creme o maschere dopo lo shampoo.

Leggi anche: Come Usare l’Olio di Ricino per Capelli, Pelle e Viso

8. Olio di avocado per capelli

Il frutto dell’avocado è famoso per le sue sostanze nutritive e la sua azione contro colesterolo e radicali liberi. Esso è infatti costituito da vitamina A, D e alcune vitamine del gruppo B dal potere antiossidante che prevengono l’invecchiamento delle cellule del corpo.

Grazie alle sue caratteristiche, questo frutto è stato ampiamente sfruttato nell’industria della cosmesi (soprattutto creme per il viso che donano elasticità alla pelle) e degli integratori alimentari. L’avocado e l’olio di avocado contengono infatti la biotina, un micronutriente che si è rivelato essere responsabile della salute di capelli e delle unghie. Una carenza di biotina sembrerebbe provocare l’indebolimento degli stessi. Per tale motivo essa viene spesso inserita tra le vitamine di integratori che mirano a proteggere unghia e capelli.

L’olio per capelli all’avocado è un ottimo rimedio naturale se desideriamo rinforzare le radici e le punte ed ottenere capelli bellissimi e lisci al tatto. Prepariamo una maschera per capelli rinforzante scaldando leggermente 2 cucchiai di olio di avocado e 1 di olio di cocco. Una volta freddo, aggiungiamo al composto creato qualche goccia di olio essenziale di rosmarino e distribuiamo sulla testa. Facciamo agire la maschera con olio di avocado per una mezz’ora e laviamo quindi i capelli. Questo trattamento può essere adoperato per qualsiasi tipologia di chioma.

Leggi anche: Come Usare l’Olio di Avocado per Capelli Splendenti e Pelle Luminosa

9. Olio di germe di grano per capelli

Ultimo, ma non per importanza, degli oli per capelli è quello di germe di grano. Ricavato dalla pianta del frumento, questo olio per capelli è in grado di donare luminosità alla nostra chioma ormai opaca, in modo da far apparire i capelli lucidi e enfatizzarne i riflessi naturali. Ciò è possibile grazie alla presenza di vitamina E, A e B. Insieme queste ultime hanno la capacità di dare nuova vita a capelli sfibrati, che si sono indeboliti e che si spezzano facilmente.

L’olio di germe di grano per capelli è quindi utile in caso di capelli che si sono danneggiati a causa dell’uso di piastre o phon. Essendo meno viscoso rispetto ad altri oli, non appesantisce troppo i capelli e pertanto è consigliato a chi ha capelli secchi, normali o grassi. L’olio di germe di grano protegge il fusto del capello dal calore, impedendo l’assottigliamento dello stesso e prevenendo in questo modo la rottura e persino le doppie punte.

Come si applica l’olio di germe di grano sui capelli? Solitamente viene applicato prima del lavaggio con shampoo. Possiamo riscaldarlo con le mani e distribuirlo su tutto il cuoio capelluto. Se lo si usa come maschera pre-shampoo lo si può unire anche ad altri oli per capelli. Bisognerà in ogni caso farlo agire per circa 20 minuti.

L’olio per capelli si dimostra un prodotto efficace e totalmente naturale che consente di curare la nostra bellezza. Il suo utilizzo è a dir poco semplice, vista la facilità con cui è possibile preparare gli impacchi e cosa non meno importante, è alla portata di tutti. Trattare e curare i capelli danneggiati non sarà più un problema, basterà soltanto individuare quale olio agisca in modo migliore sui propri capelli e…non abbandonarlo più!