Proprietà del Pane al Carbone Vegetale e Come Farlo in Casa

Il pane al carbone vegetale è un’ottima alternativa al pane normale, che si prepara mescolando la farina con la polvere di carbone vegetale. In questo modo si associa il consumo quotidiano di pane con le ottime virtù del carbone vegetale.

Il carbone vegetale infatti è uno tra gli integratori più utilizzati in Italia grazie alle sue proprietà, che lo rendono un rimedio naturale molto efficace nella cura disturbi della digestione e soprattutto nel controllo dell’aerofagia, del meteorismo ed in generale degli stati di gonfiore addominale.

L’assunzione di carbone vegetale  aiuta a ridurre la cosiddetta “aria nella pancia“, sia che si tratti di un sintomo di problemi intestinali cronici, sia occasionali, ad esempio dopo un’abbuffata.

Leggi anche: Gonfiore Addominale Dopo i Pasti: 7 Tisane Sgonfianti

Il carbone vegetale è solitamente assunto come integratore sotto forma di pasticche o compresse, ma può in realtà essere utilizzato in moltissime preparazioni in cucina. Infatti, una volta macinato, si ottiene una polvere ottima da utilizzare nei lievitati e in tutti i preparati a base di farina: ad esempio in focacce, pasta fatta in casa e impasti dolci e salati. I suoi benefici restano inalterati in cottura ed è anche un ottimo colorante per realizzare piatti diversi dal solito.

Vediamo ora come preparare il pane al carbone vegetale, un’alternativa gustosa ed originale rispetto al pane bianco tradizionale.

Come Fare il Pane al Carbone Vegetale

pane-al-carbone-vegetale

Il carbone vegetale in polvere non è difficile da reperire nelle erboristerie più fornite, ma se non si riuscisse a trovare si possono utilizzare anche le più diffuse compresse. In questo caso è sufficiente tritare finemente le compresse, riducendole prima a pezzi con un coltello da cucina e tritandole successivamente  in un mixer.

Per questa ricetta è possibile utilizzare la farina bianca 00, ma si consiglia di provare a mescolare la polvere di carbone vegetale con una delle tante alternative alla farina bianca, più leggere e meno raffinate.

Leggi anche: Sostituire la Farina di Frumento: Ecco 12 Farine Alternative

Ingredienti per preparare il pane al carbone vegetale:

●    500 gr di farina 0 o integrale
●    1 cucchiaino di sale
●    1 cubetto di lievito di birra fresco
●    6 gr di carbone vegetale (oppure 10 pastiglie)
●    5 cucchiai di olio EVO
●    250 ml circa di acqua tiepida

Preparazione:

La preparazione del pane al carbone vegetale è molto semplice e segue tutti i passaggi della preparazione del pane tradizionale.

Se avete la polvere di carbone vegetale, non dovete fare altro che mescolarla con la farina. Se invece avete trovato le compresse, tagliatele con un coltello e trituratele in un mixer. Miscelate bene la farina, il carbone e il sale dentro una ciotola capiente. Poi sciogliete il dado di lievito e lo zucchero nell’acqua tiepida.

Mettete il composto secco su una spianatoia e formate una fontanella al centro. Aggiungete gradualmente la parte liquida ed impastate energicamente per far assorbire i liquidi dalla farina. Impastate ripiegando più volte l’impasto su se stesso, fino a quando non ottenete una palla morbida ed omogenea. Mettetela a riposare coperta da un telo per almeno due ore, per lasciare che lieviti.

L’impasto sarà pronto per la cottura quando avrà raddoppiato le dimensioni. A questo punto date al vostro impasto la forma che preferite: potete formare un’unica pagnotta, oppure fare tanti panini più piccoli. Infornate in forno già caldo a 200° e fate cuocere per circa 30 minuti.

Il tempo di cottura varia a seconda delle dimensioni delle vostre pagnotte: se avete fatto un unica pagnotta servirà un tempo maggiore, mentre per i panini basterà meno tempo. In ogni caso la cottura va costantemente controllata e regolata anche in base ai gusti personali. Quando il pane è pronto, sfornate e lasciatelo riposare per farlo raffreddare leggermente prima di mangiarlo.

Perché fa Bene il Pane al Carbone Vegetale

carbone-vegetale-polvere

Il pane al carbone vegetale ha un gusto piacevole, in quanto questo composto, sebbene influisca in maniera evidente sul colore, lascia il sapore inalterato. Questo pane sarà però senza dubbio più leggero e digeribile rispetto a quello tradizionale, proprio a causa della sua presenza..

Il carbone vegetale infatti era già conosciuto ed utilizzato fin dall’antichità come rimedio naturale per  via delle sue proprietà depurative ed era ritenuto una cura valida ed efficace in caso di intossicazioni o avvelenamenti. Infatti, essendo costituito da fibre porose ed assorbenti, funge da “trappola” inglobando tutte le sostanze tossiche o gassose presenti nel tratto intestinale.

La principale funzione del carbone vegetale è quella di depurare l’organismo ed in particolare l’intestino: per questo motivo è utilizzato per la cura e il controllo di questi disturbi: meteorismo, aerofagia nervosa, sensazione di gonfiore, acidità e reflusso, colite da stress, intossicazioni.

Leggi anche: Alimenti che Gonfiano la Pancia: 12 Cibi da Evitare

Controindicazioni del Pane al Carbone Vegetale

Il carbone vegetale, per via delle sue proprietà, va assunto con cautela se si stanno assumendo farmaci per via orale, in quanto potrebbe inibire l’assimilazione del principio attivo assorbendolo durante la digestione. Per questo motivo è consigliabile assumere il  carbone vegetale a distanza di almeno 2-3 dai medicinali.

Inoltre, se assunto in dosi eccessive, il carbone vegetale può avere un effettivo lassativo. Infine, si consiglia di consultare un medico prima di assumere il carbone vegetale in caso di gravidanza e nei bambini sotto i tre anni di età. Stesse regole valgono, ovviamente, anche per il pane al carbone vegetale.

Sono alla continua ricerca di alimenti salutari ma “poco conosciuti”, mi piace sperimentare ricette e sapori nuovi in armonia con la mia scelta vegetariana. Motto: “Il corpo è come un salvadanaio: alla fine ci ritrovi dentro tutto ciò che hai messo.”
Se vuoi sapere qualcosa in più di me, visita il mio blog: