10 Proprietà del Tè Bianco: il più Ricco di Antiossidanti

Il tè bianco, come tutti gli altri tipi di tè, proviene dalle foglie della Camilla Sinensis, pianta a cespuglio originaria del Sud Est Asiatico ma coltivata oggi in molte altre parti del mondo.

La diversa colorazione del tè dipende dal diverso tipo di lavorazione cui sono sottoposte le foglie dopo l’estrazione: mentre la colorazione scura del tè Nero è dovuta ad un lungo processo di fermentazione, quella rossastra del Tè Oolong dipende da una fermentazione soltanto parziale e quella invece più paglierina del tè verde dal semplice riscaldamento delle foglie in padella e al vapore.

Leggi anche: Tè Matcha: Tutto sul Tè Verde della Bellezza

La colorazione argentea del tè bianco deriva invece da una lavorazione del tutto naturale che non prevede né riscaldamento né fermentazione, ma solo l’essiccazione all’aria delle foglie che sono raccolte quando ancora le gemme non sono schiuse.

Il risultato è un tè dal colore chiaro, dal sapore morbido e delicato, che conserva intatte tutte le sue proprietà naturali. In modo particolare, l’elevata concentrazione di catechine, flavonoidi e tannini, tre varietà di polifenoli, i più potenti antiossidanti presenti in natura, fa del tè bianco uno dei maggiori alleati contro la diffusione nel nostro organismo di radicali liberi, causa dell’invecchiamento e di molte malattie fra cui il cancro.

Proprietà del Tè Bianco: Perchè fa Bene?

i-benefici-del-tè-bianco

La lavorazione del tutto naturale delle foglie rende il tè bianco come quello maggiormente dotato di proprietà benefiche, tanto che fin dall’antichità era considerato come la bevanda dell’immortalità. In commercio si possono trovare anche le bustine già aromatizzare alla menta, al lampone o alla vaniglia. Per acquistare il tè bianco basta recarsi in un negozio bio oppure ordinarlo online.

Vediamo dunque tutte le preziose proprietà cui gode l’infuso preparato con le foglie di questo tè.

1. E’ ricchissimo di antiossidanti

Gli antiossidanti proteggono il nostro organismo dai danni provocati dai radicali liberi, responsabili della morte e del danneggiamento cellulare che è causa di patologie molto gravi come il cancro e l’Alzheimer.

Visto che il tè bianco contiene una dose di antiossidanti tre volte superiore al tè verde, probabilmente a causa del particolare processo di estrazione e lavorazione delle foglie, esso è ritenuto utile nel contrastare la formazione di radicali liberi, costituendo una protezione aggiuntiva nei confronti di numerose malattie oncologiche e non solo.

Leggi anche: Cibi Antiossidanti Per Mantenersi Sempre Giovani e Sani

2. Rende la pelle luminosa

I raggi ultravioletti, lo smog e una dieta inappropriata sono fra le cause principali dell’invecchiamento precoce della nostra cute, lo strato più esterno dell’epidermide che, quanto più appare elastico e levigato, tanto più conferisce a tutti noi un aspetto giovane e salutare.

Il tè bianco, ricchissimo com’è di antiossidanti, è in grado di rallentare ed invertire i danni causati dalla presenza di radicali liberi sulla nostra pelle: bere ogni giorno almeno 2 tazze di questo tè è in grado di conferire un aspetto più sano al nostro volto.

3. Mantiene in salute denti e gengive

Il tè bianco favorisce anche il mantenimento di una corretta igiene orale. Essendo infatti ricco di antiossidanti, noti per le loro proprietà antibatteriche, esso blocca la proliferazione nella bocca della placca batterica, causa a sua volta di carie, gengiviti e alito pesante.

Inoltre, il tè bianco è particolarmente ricco di fluoro, minerale che risulta molto utile nel prevenire la carie e nel rafforzare lo smalto dei denti.

Leggi anche: Alito Cattivo? Prova questa Tisana contro l’Alitosi

4. Accelera il metabolismo

La presenza di catechine e flavonoidi, associata alle proprietà drenanti, rende il tè bianco un ottimo alleato anche per chi desidera perdere peso. Se utilizzato in abbinamento ad una dieta ipocalorica e ad un’attività fisica regolare esso è infatti in grado di accelerare il metabolismo e favorire l’eliminazione dei grassi. Per questo si può usare il tè bianco per dimagrire e mantenere la linea.

Per ottenere dei risultati è sufficiente bere dalle 2 alle 4 tazze di tè bianco al giorno, ovviamente senza aggiunta di zucchero, miele o altri additivi.

5. Contiene poca caffeina

Rispetto alle altre qualità di tè, il tè bianco contiene meno caffeina, sostanza che se da una parte stimola il metabolismo e favorisce la diuresi, dall’altra presenta anche numerosi effetti collaterali come tachicardia, vertigini e difficoltà a prendere sonno.

Una tazza di tè bianco contiene solo 15 mg di caffeina contro i 20 mg contenuti in una tazza di tè verde e i 60 mg presenti invece in una di tè nero! Attenzione però ai tempi di infusione: periodi troppo lunghi favoriscono infatti un maggiore rilascio di caffeina.

Leggi anche: Alternative al Caffè: 6 Gustose Bevande senza Caffeina

6. Abbassa la pressione sanguigna

Come numerosi altri alimenti di origine vegetale (ad esempio i frutti rossi), il tè bianco è ricco di flavonoidi, un particolare tipo di polifenolo, che aiuta ad abbassare la pressione sanguigna e a fluidificare il sangue, rappresentando quindi un’arma efficace contro tutte le patologie del sistema cardiovascolare.

Questa proprietà, unita al fatto che il tè bianco facilita la riduzione del colesterolo, fa di questa bevanda un vero e proprio toccasana per cuore ed arterie. Bevendo almeno 2 tazze di tè bianco al giorno si hanno quindi meno probabilità di essere colpiti da ictus ed infarto.

Leggi anche: 20 Alimenti che Abbassano la Pressione in Modo Naturale

7. Controlla i livelli di glicemia

Grazie alla presenza di antiossidanti il tè bianco aiuta a mantenere stabili i valori della glicemia nel sangue, fungendo da protezione nei confronti di alcune malattie come il diabete e limitando anche il senso di affaticamento conseguente ad un repentino abbassamento dell’indice glicemico.

Bere tè bianco fa sentire dunque più in forma e pieni di energie. Inoltre, avendo anche forti proprietà diuretiche, facilita l’eliminazione delle tossine e agevola il transito intestinale, contribuendo ad uno stato di maggior benessere complessivo.

8. E’ un antibatterico naturale

Il giusto mix di antiossidanti, vitamine e minerali conferisce al tè bianco proprietà antisettiche e antibatteriche, tanto che esso è usato come ingrediente principale di molti detergenti e saponi. Oltre a distruggere virus e batteri, il tè bianco fornisce anche una protezione aggiuntiva per il nostro sistema immunitario, nei confronti di numerose malattie di origine virale e batterica.

9. Regola i livelli di colesterolo

L’elevata presenza di catechine, speciale tipo di antiossidanti, rende il tè bianco capace di regolare i livelli di colesterolo nel sangue; esso infatti favorisce la riduzione del colesterolo cattivo, responsabile dell’ispessimento delle arterie e causa di disturbi a dell’apparato cardiocircolatorio, e aumenta invece le quantità di colesterolo buono.

Ecco dunque perché per gli antichi la bevanda ricavata dalla foglie di tè bianco rappresentasse un vero e proprio salvavita utile a mantenersi in salute con l’avanzare degli anni.

Leggi anche: I 6 Migliori Alimenti per Abbassare il Colesterolo

10. Rafforza ossa e cartilagini

L’elevata presenza di antiossidanti rende il tè bianco molto utile a rafforzare la struttura di sostegno del nostro corpo, vale a dire ossa e cartilagini, e a prevenire una serie di malattie tipiche dell’età avanzata come osteoporosi e artrite.

Sembra inoltre che bere abitualmente tè bianco fortifichi il nostro apparato scheletrico rendendoci meno vulnerabili a distorsioni e fratture. Nelle donne in menopausa e negli anziani esso contribuisce anche al mantenimento della densità ossea.

Come Preparare il Tè Bianco: Consigli Utili

Bere tè bianco non rappresenta quindi solo una moda ma una sana abitudine per prendersi cura di sé: è infatti sufficiente introdurre dalle 2 alle 4 tazze al giorno per ottenere i benefici indicati. Preparare a casa un’ottima tazza di questo tè della salute non è difficile, basta seguire alcuni consigli, il primo dei quali è di non utilizzare acqua bollente.

La temperatura ideale del liquido di infusione è intorno agli 80/85 gradi: usando acqua ad una temperatura superiore rischiereste infatti di alterare il delicato sapore tipico del tè bianco. Si consiglia quindi di portare l’acqua ad ebollizione e di attendere qualche minuto per farla raffreddare prima di versarla sulle foglie o di immergervi le bustine.

Il contenitore dove metterete l’infuso di tè bianco dovrà essere di ceramica e non di metallo per non guastarne l’aroma. La giusta quantità di foglie è da 2 a 3 grammi per ogni tazza, oppure una bustina; non utilizzate una sola bustina per più di una tazza altrimenti il sapore potrebbe essere davvero troppo debole.

Il tempo di infusione non dovrà mai essere inferiore ai 2 minuti e superiore ai 5 per evitare un eccessivo rilascio di caffeina, anche se alcune tipologie di tè bianco possono richiedere dei minuti aggiuntivi al fine di raggiungere l’intensità di gusto ottimale.

Controindicazioni del Tè Bianco

Fra i pochi svantaggi del tè bianco c’è il fatto che esso costa mediamente di più rispetto agli altri tipi di tè: ciò è dovuto alle minori quantità di questo tè presenti in commercio, conseguenza del fatto che le foglie possono essere raccolte solo in un limitato periodo di tempo prima della germogliazione.

Un altro inconveniente riguarda la presenza di fluoro, che rende l’infuso inadatto ai bambini molto piccoli in quanto valori eccessivi di questo minerale nel loro organismo può provocare macchie ai denti e rotture. A

nche coloro che soffrono di calcoli renali devono limitarne il consumo in quanto il tè bianco contiene ossalati di calcio, sostanza presente in numerosi alimenti di origine vegetale e che tende a depositarsi sotto forma di cristalli nelle urine e nei reni.