Pulire con il Bicarbonato: 13 Fantastici Usi per le Pulizie di Casa

Pulire con il bicarbonato rappresenta una valida soluzione per igienizzare e detergere a fondo la casa senza arrecare danno all’ambiente. I detersivi usati comunemente per pulire  contengono infatti sostanze chimiche dannose (fra cui il triclosan) che non solo inquinano, ma minacciano anche la nostra  salute, predisponendoci a reazioni allergiche e dermatiti.

Il bicarbonato di sodio, invece, è una sostanza che non solo non inquina, ma risulta anche molto efficace per numerosi usi legati alla cura della casa e della persona. In campo estetico, ad esempio, è possibile usare il bicarbonato per fare uno scrub alla pelle del corpo e del viso, oppure per eliminare i cattivi odori delle ascelle o dei piedi, strofinandolo sulla parte da trattare o effettuando un pediluvio ammorbidente e rilassante.

Leggi anche: Come Eliminare il Cattivo Odore dei Piedi in Modo Naturale

Oltre che per la bellezza, il bicarbonato si rivela utile anche per la salute: bere un bicchiere di acqua e bicarbonato facilita digestione, mentre passato puro sui denti aiuta a rinfrescare la bocca; una pasta di acqua e bicarbonato può essere usata anche per trattare morsi e punture di insetti. Il bicarbonato rappresenta, infine, anche un modo sicuro per eliminare i residui di terra da frutta e verdura, immergendo gli alimenti in una bacinella d’acqua in cui avrete sciolto un po’ di polvere di bicarbonato.

Leggi anche: Come Disinfettare Frutta e Verdura per Eliminare i Pesticidi

Tuttavia, fra i tanti usi, il bicarbonato si rivela un alleato davvero eccezionale soprattutto per pulire e deodorare molti ambienti ed accessori della casa.

Pulire con il Bicarbonato: 13 Usi per le Pulizie di Casa

pulire-con-il-bicarbonato-pulizie-casa

Il bicarbonato per pulire risulta così efficace a causa della sua capacità di neutralizzare il pH delle superfici con cui viene in contatto,  eliminando i cattivi odori e riducendo il grado di acidità degli oggetti, facilitando così la rimozione di sporco e incrostazioni. Ecco dunque 13 fantastici usi del bicarbonato per le pulizie di casa, di cui, oltre all’efficacia e alla totale assenza di impatti negativi sulla salute umana e sull’ambiente, è importante sottolineare anche l’economicità, trattandosi di  un prodotto che si può reperire in commercio ad un costo piuttosto contenuto.

1. Pulire piastrelle e vasche da bagno

Pulire con il bicarbonato assicura il massimo dell’igiene soprattutto su piastrelle, vasche da bagno e lavandini in quanto neutralizza l’acidità delle superfici e facilita la rimozione dello sporco. Con una spugna umida cospargete la parte da trattare con del bicarbonato puro, poi sciacquate abbondantemente e asciugate.

Per un’azione d’urto, mischiate qualche cucchiaio di bicarbonato di sodio con sale grosso e  sapone liquido e applicate il composto sull’area da pulire, lasciandolo in posa per una decina di minuti  prima di rimuovere con un panno. Una soluzione di acqua calda e bicarbonato può essere usata anche per eliminare il grasso dai pavimenti o per togliere sporcizia e muffe dalla tenda della doccia.

2. Lavare i piatti

Il bicarbonato per pulire può essere usato anche per facilitare la rimozione del grasso e dello sporco da piatti, pentole e padelle. Sarà sufficiente aggiungere 2 cucchiai di bicarbonato al normale detersivo per i piatti per potenziare il suo effetto sgrassante.

Per incrostazioni più ostinate, lasciate in ammollo piatti e pentole in una soluzione di acqua e bicarbonato, oppure distribuite del bicarbonato puro su una spugnetta o un panno per utilizzarlo come una normale polvere abrasiva. Oltre all’azione sgrassante, il bicarbonato è in grado di rimuovere i cattivi odori da pentole e altri utensili comunemente usati in cucina, come ad esempio i taglieri, o per potenziare l’azione detergente del sapone della lavastoviglie.

3. Eliminare i cattivi odori dalle spugne

Per eliminare i cattivi odori dalle spugne provate ad immergerle in una soluzione costituita da 4 cucchiai di bicarbonato di sodio e un litro di acqua calda: oltre che a rimuovere gli odori sgradevoli, questo vi permetterà anche di detergerle in profondità ed eliminare eventuali residui di sporcizia e sapone. Per una disinfezione più accurata, potete anche far bollire le spugne nel forno a microonde.

4. Pulire teiere e caffettiere

Volete rimuovere una volta per tutte macchie ed incrostazioni da caffettiere e teiere? Pulire con il bicarbonato permette di far brillare nuovamente molti utensili della cucina: sarà sufficiente utilizzare una quarto di tazza di bicarbonato di sodio e un litro di acqua tiepida. Per le macchie più ostinate, mettete in ammollo le componenti delle macchinette del caffè  in questa soluzione per almeno una notte e al mattino seguente saranno come nuove.

5. Pulire il forno

Un altro modo per usare il bicarbonato per pulire ambienti ed utensili della casa, consiste nell’utilizzare una miscela di acqua e bicarbonato di sodio per detergere in profondità le pareti ed il fondo del forno. Provate a lasciare in posa questa miscela per una notte, eliminandola il mattino dopo con l’aiuto di una spugna: grasso e sporco accumulati saranno rimossi più facilmente grazie all’azione neutralizzante del bicarbonato. Usando invece uno straccio umido cosparso di bicarbonato, è possibile rimuovere cattivi odori e sporco ostinato da forno microonde e tostapane.

6. Potenziare gli effetti del detersivo per lavatrice

Pulire con il bicarbonato significa anche usare questo composto per potenziare gli effetti del detersivo comunemente usato per fare il bucato grazie all’azione neutralizzante del bicarbonato di sodio.  Aggiungete pertanto mezza tazza di bicarbonato nel cestello della lavatrice per abbassare il grado di acidità dell’acqua e ottenete panni più freschi e puliti.

Utilizzando il bicarbonato per pulire come additivo prima del risciacquo della biancheria, otterrete anche capi più bianchi, morbidi e profumati. Esso è inoltre un ottimo agente disinfettante  se usato insieme al detersivo tradizionale per il lavaggio a mano e in lavatrice di indumenti  per neonati e peluche. Provate a cospargere pupazzi e bambole di pezza con bicarbonato prima di procedere al lavaggio in lavatrice: sarà più facile rimuovere macchie di unto e polvere.

Leggi anche: Detersivo Lavatrice Fatto in casa: 3 Ricette Ecologiche!

7. Lavare scarpe da ginnastica e borse

E’ possibile tenere lontani odori sgradevoli da scarpe da ginnastica e borsoni per lo sport cospargendo la parte interna con bicarbonato di sodio nei momenti di non utilizzo. Inoltre, lavando gli indumenti e le attrezzature sportive con una soluzione realizzata con 4 cucchiai di bicarbonato di sodio disciolti in un litro di acqua tiepida, riuscirete a ottenere un pulito profondo e duraturo.

Per gli utensili più sporchi, come ad esempio le scarpe da calcio intrise di fango, provate ad usare una pasta formata da 3 parti di bicarbonato e una di acqua da cospargere con un pennello, sciacquando poi con acqua corrente.

8. Deodorare frigorifero, sacchi della pattumiera, armadi e cassetti

Ponendo la scatola aperta del  bicarbonato nella parte posteriore del frigorifero si riescono a neutralizzare efficacemente anche gli aromi più intensi. Allo stesso modo, cospargendo il fondo del cestino dell’immondizia con della polvere di bicarbonato è possibile tenere a bada esalazioni indesiderate provenienti dai sacchi della pattumiera.

L’azione deodorante del bicarbonato di sodio è infine efficace anche per quanto riguarda armadi e cassetti: mettere pertanto un po’ di bicarbonato all’interno di un contenitore aperto in un angolo del guardaroba o del comodino rappresenta un rimedio sicuro quanto efficace per mantenere i capi freschi e profumati.

9. Deodorare gli scarichi del lavandino

Il bicarbonato risulta utile anche per deodorare gli scarichi del lavandino e i canali di scolo in genere, contrastando anche il ritorno in superficie dei cattivi odori. Provate a versare mezza tazza di bicarbonato giù per lo scarico, aprendo subito dopo il rubinetto dell’acqua calda (questo rappresenta anche un buon modo per riciclare il bicarbonato riposto all’interno del frigo o dei cassetti, oppure per riutilizzare le soluzioni di acqua e bicarbonato impiegate precedentemente).

10. Rimuovere gli odori da tappeti e sacchetti per l’aspirapolvere

Un metodo molto efficace per rimuovere odori sgradevoli dai tappeti consiste nel cospargerli di bicarbonato di sodio e di lasciare la polvere a riposare almeno una notte. Al mattino rimuovete il bicarbonato con l’aspirapolvere: in questo modo eviterete che il tappeto esali fragranze poco piacevoli e al tempo stesso deodorerete anche i sacchetti dell’aspirapolvere.

Una soluzione di acqua e bicarbonato, da applicare con una spugna o un panno umido, può essere usata anche per togliere macchie ostinate e deodorare la tappezzeria interna dell’auto. Per eliminare la puzza di sigaretta o altri odori sgradevoli, provate a cospargere sedili e tappetini con la polvere di bicarbonato, aspirando poi con un’aspirapolvere manuale.

11. Neutralizzare gli odori della lettiera

Il bicarbonato per pulire risulta utile anche per quanto riguarda la lettiera del gatto o del cane. E’ infatti molto efficace se disperso abbondantemente sul fondo della lettiera ad ogni suo cambio, in quanto in virtù della sua azione neutralizzante, rinfresca l’aria ed elimina i cattivi odori. Oltre al bicarbonato, provate a mettere anche qualche bustina di tè verde aperta e sbriciolata: le sostanze presenti, svolgeranno anche una lieve azione disinfettante.

12. Pulire la lavatrice

E’ possibile usare il bicarbonato per pulire anche mobili ed elettrodomestici, in quanto esso facilita la rimozione del grasso e del calcare. In particolar modo, il bicarbonato risulta efficace nella pulizia del cestello, delle guarnizioni e del cassetto della lavatrice. Provate ad effettuare ogni tanto un lavaggio a freddo con il contenuto di una scatola di bicarbonato e rimuoverete totalmente macchie di muffa e cattivi odori dalla lavabiancheria.

13. Pulire l’argento

L’azione svolta dal bicarbonato è utile anche per la pulizia di oggetti in metallo. Ecco come pulire con il bicarbonato l’argenteria: realizzate una pasta di bicarbonato di sodio fatta con 3 parti di bicarbonato e una parte di acqua; strofinate questa pasta sugli oggetti in argento con un panno pulito o una spugna; al termine eliminate eventuali residui e asciugate con cura al fine di non favorire la comparsa di aloni.