Cavolini di Bruxelles Gratinati al Forno con Besciamella Vegan

In Italia non sono ancora abbastanza diffusi, ma nel periodo invernale cercando bene, possiamo trovare nelle frutterie o nei banchi del supermercato i simpaticissimi cavolini di Bruxelles, un ortaggio coltivato soprattutto in Olanda, Belgio, Francia ed Inghilterra.

Cucinarli è davvero semplice e il loro gusto sicuramente vi sorprenderà. Tra le tante ricette vi proponiamo un secondo piatto sfizioso: i cavolini di Bruxelles gratinati al forno con besciamella vegana fatta in casa.

Una ricetta semplicissima e anche molto leggera per chi vuole godere a pieno delle proprietà di questo ortaggio. Ricordiamo che i cavolini o cavoletti di Bruxelles fanno parte della famiglia delle crucifere (la stessa dei broccoli e della verza) e sono ricchi di Vitamina C, beta carotene, sostanze antiossidanti, sali minerali (soprattutto potassio, fosforo e calcio) e fibre.

Proprio per il contenuto elevato di fibre, vengono consigliati a chi soffre di stitichezza in quanto sono in grado di regolare l’attività intestinale. Visto l’apporto consistente di Vitamina C, che dopo la bollitura rappresenta il 52% del peso, sono ideali per affrontare la stagione invernale e rafforzare le difese immunitarie.

In cucina, possiamo utilizzare questi minuscoli cavoletti in diversi modi e con metodi di cottura differenti. Possiamo usarli per condire la pasta, il riso o altri cereali come la quinoa e il cous cous, oppure per preparare uno sformato croccante facendoli gratinare in forno.

Vediamo dunque come preparare i cavolini di Bruxelles gratinati al forno con uno strato sottile di besciamella vegana homemade.

Cavolini di Bruxelles Gratinati al Forno con Besciamella Vegan

ricetta-cavolini-di-bruxelles-gratinati-al-forno

Prima di cucinare i cavoletti di Bruxelles, dovete togliere le foglie esterne e, con un coltellino, eliminare la base. Procedete quindi a lavarli accuratamente e a scolari bene, asciugando l’acqua in eccesso.

A questo punto, per fare i cavolini di Bruxelles gratinati al forno potete seguire 3 diversi metodi di cottura prima di infornarli:

1. Cavolini di Bruxelles al vapore

In questo caso, tagliate i cavoletti a metà e fateli cuocere al vapore per 5-6 minuti. In questo modo risulteranno morbidi e non assorbiranno molta acqua. La cottura a vapore è anche una delle più salutari per chi è a dieta e non vuole appesantirsi. Trascorso il tempo di cottura, metteteli in un piatto per farli intiepidire.

2. Cavolini di Bruxelles bolliti

Un altro metodo per rendere i cavolini di Bruxelles più morbidi e digeribili è quello di tagliarli a metà e bollirli in acqua leggermente salata. Occorrono pochi minuti per la cottura ma, una volta cotti, dovete scolarli bene e tamponarli con un canovaccio da cucina. Quando hanno perso tutta l’acqua in eccesso sono pronti per essere cotti al forno.

3. Cavoli di Bruxelles arrostiti alla piastra

Fare i cavoletti di Bruxelles alla piastra o in una pentola antiaderente è un modo gustoso per cucinarli e renderli più croccanti. In questo caso la procedura è un po’ più lunga. Dovrete tagliarli a fettine non troppo spesse in modo che si arrostiscano leggermente da entrambi i lati.

Solitamente un cavolino deve essere tagliato in 4-5 parti, comprese le estremità. Fateli quindi rosolare e girateli con attenzione. I cavoletti sono pronti in 7-8 minuti e, anche se un po’ più duri, sono comunque molto più saporiti e croccanti.

Una volta scelto il tipo di cottura desiderato, potete preparare la gratinatura e la besciamella di soia (la ricetta qui).

Ingredienti per 4 persone:

500 gr di cavolini (circa 35-40)
Sale rosa
1 cipolla (o mezzo porro)
Olio di oliva
Peperoncino (facoltativo)
Spezie a piacere

Per la gratinatura:

Pane grattugiato
Aglio in polvere
Erbette aromatiche (menta, timo, origano)
Besciamella vegan fatta in casa

Preparazione:

Dopo aver cotto i cavolini con uno dei metodi visti sopra e preparato la besciamella vegetale, non vi resta altro che assemblare il tutto e preparare i cavolini di Bruxelles gratinati. Affinché risultino più croccanti e gustosi, aromatizzare il pangrattato per la gratinatura con un pizzico di sale rosa, aglio in polvere e qualche erbetta aromatica.

In una teglia da forno, versate un filo di olio di oliva, ungendo anche i bordi per facilitare l’estrazione dei cavolini gratinati dopo la cottura in forno. Disponete quindi uno strato di cavoletti e cospargeteli con un mix di spezie a piacere.

Potete scegliere il curry, un po’ di coriandolo in polvere, peperoncino, paprika o pepe. Aggiungete anche la cipolla o il porro tagliato finemente, o usate in alternativa della cipolla disidratata che risulta più leggera. A questo punto, cospargete la superficie con uno strato di besciamella vegan, aiutandovi con il dorso di un cucchiaio.

Se vi avanzano dei cavolini, potete fare anche un altro strato. Spolverate il tutto con un’abbondante strato di pangrattato aromatizzato e versate un leggero filo di olio.

Infornate a 180° per 10 minuti in modo che il tutto venga ben compatto e la gratinatura risulti ben dorata e croccante. I cavolini di Bruxelles gratinati al forno sono pronti. Buon appetito!