Ricette con Castagne: 10 Idee per Cucinare le Castagne

Di ricette con castagne ce ne sono davvero tante. Questo delizioso frutto autunnale ogni anno ci regala un sapore inconfondibile da abbinare a moltissimi piatti oltre alle classiche castagne bollite, arrostite o al forno. Ma oltre ad essere buone, le castagne sono senza glutine, ricche di fibre insolubili e vitamine del gruppo B. Questi frutti sono anche calorici, infatti le castagne secche ne contengono 290 mentre quelle arrosto 190. Se invece le facciamo bollite, le calorie scendono a 120. Infine, per quanto riguarda i carboidrati ne troviamo 41gr in quelle arrostiste e 62 nelle secche.

Ricette con Castagne: 10 Idee per Cucinare le Castagne

ricette-con-castagne

Abbiamo detto che possiamo cucinare le castagne e i marroni in tantissimi modi. Molti non sanno che le ricette con castagne vegan includono anche dolci, primi e secondi piatti e persino polpette. Vediamo allora delle idee semplici e alla portata di tutti da preparare nel periodo autunnale.

Castagne arrostite o caldarroste

La prima delle ricette con le castagne che vedremo è anche la più semplice. Stiamo parlando delle castagne arrostite anche dette caldarroste. Per prepararle è sufficiente intaccarle e metterle in una bacinella con dell’acqua in modo che le ricopra bene. Dopo 1 ora scoliamole e asciughiamole. Mettiamole poi nella padella per castagne facendole cuocere per 20-30 minuti a fiamma media in modo che non si brucino. Appena cotte trasferiamole in un contenitore lasciandolo leggermente aperto oppure in uno strofinaccio inumidito per qualche minuto prima di mangiare le caldarroste. Ovviamente possiamo anche cuocere le castagne sulla brace; il sapore sarà ancora più intenso e invitante.

Castagne bollite

Per fare le castagne lesse ci sono due procedimenti. Il primo è quello di farle con tutta la buccia mentre il secondo consiste nel cuocerle eliminando la parte esterna più dura e lasciando solo la pellicina interna. In ogni caso possiamo cuocere le castagne lesse nel mondo che più desideriamo. Per la prima tecnica basta metterle in acqua ben calda per circa mezz’ora e poi procedere all’eliminazione di buccia e pellicina. Il secondo metodo per lessare le castagne prevede invece l’eliminazione della parte più dura e seguire il procedimento appena visto. Ad ogni modo il procedimento è un po’ lungo ma il risultato sarà delizioso. Possiamo poi mangiarle cosi oppure usarle per fare dolci con castagne o vellutate.

Castagne al microonde

Cuocere le castagne al microonde è un pratica abbastanza comune al giorno d’oggi ed è anche molto facile. Per prima cosa facciamo la classica incisione e mettiamola a bagno in una bacinella con abbondante acqua. Le castagne dovranno essere ricoperte. Dopo una decina di minuti, leviamole dall’acqua e mettiamole in un contenitore adatto al microonde. Accediamo a 800W e facciamo cuocere le castagne nel microonde per 5-7 minuti

Castagne al forno

Una delle ricette con castagne più famose è quella delle castagne cotte in forno. Questo procedimento dona a questi frutti autunnali un sapore deciso e perfetto per ogni occasione. Ma come si fanno a cuocere le castagne in forno? Laviamole bene e incidiamone una parte. Poniamole in una teglia ben larghe per 20-30 minuti a 250°. Dopo questo, prima di mangiare le castagne dobbiamo metterle in uno strofinaccio umido per una decina di minuti prima di sbucciarle e mangiarle.

Risotto con le castagne

Vediamo adesso una delle ricette con castagne lesse da servire come primo piatto. Per fare il risotto con le castagne, dobbiamo anzitutto lessare quest’ultime secondo il procedimento visto prima. Una volta sbucciate prepariamo tutti gli ingredienti. Facciamo un trito di cipolla e carota soffriggiamo in una casseruola con dell’olio. Aggiungiamo poi qualche castagna divisa in 2 o 3 parti e le altre tritiamole leggermente con un mixer e prima di unirle agli altri ingredienti. Alziamo la fiamma per un paio di minuti e poi aggiungiamo il riso. Continuiamo la cottura per 2 minuti e sfumiamo con vino bianco. A questo punto ricopriamo con acqua o brodo vegetale e lasciamo cuocere per il tempo indicato sulla confezione. Ovviamente possiamo aggiungere al riso con le castagne anche spezie a piacere oltre al sale.

Polpette di castagne

Le ricette con castagne comprendono anche secondi piatti appetitosi da accompagnare, per esempio, con un buon ketchup fatto in casa. Per prima cosa ci occorrono 400 gr di castagne bollite, 1 panetto di tofu, acqua, spezie ed erbette aromatiche. Frulliamo il tofu con dell’acqua fino a quando non raggiungerà la consistenza tipica della ricotta. Aggiungiamo le castagne bollite e frulliamo nuovamente unendo anche spezie, sale, pomodori secchi e tutto ciò che desideriamo. Mettiamo il composto di castagne e tofu in una padella e aggiungiamo un po’ di pangrattato se è troppo appiccicoso. Ora non ci resta che formare le polpette di castagne e cuocerle in forno a 200° per circa un quarto d’ora girandole a metà cottura.

Ricetta Marmellata di castagne

Avete mai assaggiato la marmellata di castagne? La ricetta è davvero semplice e deliziosa e si può fare anche con il bimby. Inoltre, una volta pronta, possiamo usarla per realizzare dolci con le castagne oppure mangiarla al cucchiaio. Per prepararla occorre 1 kg di castagne, 2 bicchieri di acqua e 600 gr di zucchero (meglio se di canna). Laviamo le castagne e intacchiamole con un coltello, dopodiché facciamole bollite per 30-40 minuti. Una volta preparate le castagne lesse, facciamole raffreddare e sbucciamole per preparare la crema di castagne. Mettiamole in un passaverdura e riduciamole a purea. Trasferiamo il tutto sul fuoco in un pentolino nel quale avremo fatto sciogliere lo zucchero nell’acqua a fuoco lento. Amalgamiamo anche la crema di castagne e lasciamo cuocere per 20-25 minuti. La marmellata di castagne è pronta. Per conservarla mettiamola, in vasetti sterilizzati e con chiusura ermetica.

Ricetta Castagnaccio vegan

Il castagnaccio è un dolce di castagne, o meglio con farina di castagne molto diffuso in Piemonte. Ma come prepararlo? Mettiamo in una ciotola mezzo chilo di farina di castagne, un po’ di cacao amaro, 250 ml di latte (anche vegetale) e 200 ml di acqua. Il risultato dovrà essere un composto molto liscio e facile da versare. Adesso mettiamo una punta di cucchiaino di sale, 60 gr di zucchero e qualche cucchiaio di olio. Una volta mescolato bene il tutto, possiamo versare in una teglia da forno e ricoprire la superficie di questo dolce con farina di castagne con pinoli e rosmarino fresco. Inforniamo il castagnaccio a 180° per 30-40 minuti.

Ricetta Crostata di castagne vegan

Possiamo fare in casa una crostata di castagne vegan senza latte, burro e uova. Il procedimento è facile e possiamo farcirla come più desideriamo. Per quanto riguarda la preparazione della base possiamo usare la farina di riso, quella integrale oppure di grano saraceno. Tutto il procedimento per la preparazione della base della crostata vegana in questo articolo: 4 Ricette per Fare la Crostata Vegana in Casa. Ovviamente, nella nostra crostata di castagne fatta in casa, useremo come farcitura la crema di castagne vista in precedenza. Volendo possiamo anche personalizzare la crostata vegan con cioccolato fondente e lo sciroppo  d’acero al posto dello zucchero. Insomma, facciamoci guidare dalla fantasia.

Ricetta Marron Glacé

Tra i dolci con le castagne non potevano mancare neppure i famosi marron glacé. La preparazione richiede un po’ di tempo e tanta pazienza. Per quanto riguarda gli occorrenti, procuriamoci una stecca di vaniglia1 kg di marroni, mezzo kg di zucchero. Avremo bisogno di 4 giorni per prepararli. Nel primo step laviamo i marroni e incidiamo la buccia. Facciamoli poi bollire per circa un minuto e sbucciamoli uno ad uno. Appena puliti dovremo bollirli nuovamente per 10 minuti e poi scolarli. Il terzo passaggio consiste nel preparare lo sciroppo per i marron glace. Facciamo bollire lo zucchero con 2 bicchieri di acqua e la stecca di vaniglia per 5 minuti. Aggiungiamo poi i marroni e facciamo sobbollire per un altro minuto. Adesso lasciamo riposare per un giorno. Il giorno successivo riportiamo a bollore e facciamo riposare per un altro giorno intero. L’ultimo giorno dobbiamo prendere i marron glacé fatti in casa uno per volta e metterli in una teglia da forno e farli riposare per 4-5 ore prima di consumarli.