5 Semplici Ricette con le Alghe

Realizzare delle ricette con le alghe è davvero molto facile in quanto si prestano facilmente a diversi tipi di preparazioni. Queste sono molto utilizzate nella cucina tradizionale giapponese grazie ai loro straordinari benefici e alle proprietà nutritive.

Ultimamente sono entrate a far parte anche della cucina occidentale in quanto si prestano a diverse preparazioni. Le alghe più comuni sono: Kombu, Wakame, Nori, Spirulina, Arame, Hiziki e Dulse.

alga-nori-ricette

Le alghe sono particolarmente ricche di minerali come il magnesio, calcio, fosforo e potassio ma contengono anche alte dosi di vitamine tra cui la vitamina A, la vitamina C e le vitamine del gruppo B. Inoltre sono una fonte importante di proteine e quindi ideale per chi seguie una dieta vegana e vegetariana priva di proteine animali.

Grazie alle loro proprietà terapeutiche le alghe sono indicate soprattutto in casi di anemia, obesità, reumatismi e stanchezza.

In questo articolo vediamo 4 ricette con le alghe più comuni che si possono preparare in casa molto facilmente.

5 Semplici Ricette con le Alghe

Ogni alga ha un gusto particolare e per questo si presta ad una preparazione specifica. Ci sono alghe più adatte a minestre e a zuppe, altre invece sono ideali per insalate fredde. Le ricette con le alghe sono comunque un ottimo modo alternativo di cucinare e fare esperimenti in cucina!

1) Zuppa di ceci e alga Kombu

L’alga Kombu ha un sapore molto dolce e si usa soprattutto in abbinamento ai legumi ma anche in minestre e nella preparazione dei brodi. E’ nota per la sua azione depurativa e per la capacità di regolare la pressione sanguigna. L’alga Kombu è buona da mangiare sia cruda che cotta e si utilizza anche per fare in casa il caviale vegetale.

Ingredienti:

5 centimetri di alga Kombu
200gr di ceci secchi
1/2 cipolla
2 cucchiai di olio EVO
Prezzemolo fresco
300 gr di pomodori ben maturi
1 Gambo di sedano
Peperoncino
Qualche foglia di indivia

Preparazione:

Per preparare questa ricetta occorre mettere ammollo i ceci secchi il giorno prima insieme ad un pezzo di alga Kombu. Dopo 24 ore i ceci saranno pronti per essere cucinati come zuppa. Per prima cosa prendete una padella in cui far dorare la cipolla e l’aglio insieme al prezzemolo tritato.

Unite nella padella anche i ceci scolati con l’alga e fateli insaporire per qualche minuto. Ricoprite il tutto con dell’acqua e portate ad ebollizione. Intanto tagliate i pomodori in piccoli pezzi e tritate anche il sedano e l’indivia. Aggiungete tutto alla zuppa e coprite facendo cuocere a fuoco basso per circa un’ora.

Aggiustate di sale e di tanto in tanto controllate la cottura dei ceci. Se occorre, aggiungete un mestolo di acqua ed eventualmente anche del peperoncino per rendere la zuppa leggermente piccante. Servire la zuppa di alga Kombu ben calda insieme a crostini integrali. Questa è una delle ricette con le alghe più gustose ed ideali per una fredda serata invernale. Da provare sicuramente!

2) Insalata con alga Dulse e germogli di soia

alga-dulse-ricette

L’alga Dulse ha un gusto deciso e leggermente piccante. Grazie alla sua morbidezza può essere utilizzata per zuppe ma anche per realizzare una fresca insalata estiva.  L’alga Dulse è conosciuta in quanto particolarmente ricca di ferro ma anche di magnesio e fosforo.

Anche questa, come le altre varietà di alghe, è ricca di proteine  e se abbinata ai germogli di soia (leggi come farli in casa) può dare vita ad un piatto altamente nutriente e proteico.

Ingredienti:

30 gr di alga dulse
120 gr di germogli di soia
100 gr di carote
50 gr di noci sgusciate
1 mazzetto di crescione
sale

Per il condimento:

250 ml di succo di mandarini (o  di arancia)
3 cucchiai di salsa di soia (shoyu)

Preparazione:

Per prima cosa mettete i germogli di soia in una pentola con acqua bollente e sale e fateli lessare per un minuto. Scolateli e lasciateli raffreddare in uno scolapasta per qualche minuto. Nel frattempo con un pelapatate sbucciate le carote e grattugiatele finemente.

Prendete l’alga Dulse e mettetela a bagno in acqua per 5 minuti. Trascorso questo tempo potete scolarla e tagliarla a listarelle. Lavate anche il crescione e sminuzzatelo con l’aiuto di un coltello. In una padellina mettete i gherigli di noci e fateli tostare per un paio di minuti in modo che diventano croccanti. Le noci sono un vero e proprio super alimento ricco di proprietà ed è per questo che è consigliato assumerne una manciata regolarmente.

Tritate tutte le noci o una parte con un tritatutto o con un coltello. A questo punto in una scodella capiente mettete i germogli di soia, l’alga Dulse, le carote, il crescione e le noci tritate. Condite il tutto con il succo di mandarino o di arancia e la salsa di soia. Girare bene l’insalata e fatela insaporire per 10 minuti prima di divorarla!

3) Stufato di alga Wakame e verdure

L’alga Wakame è molto versatile e si usa sia per le minestre che come condimento sulle verdure. Il suo gusto delicato dona ad ogni piatto un sapore inconfondibile. Quest’alga è una buona fonte di calcio ma anche di vitamina C e del gruppo B. E’ utilizzata anche per curare ulcere, gastriti e disturbi all’apparato gastrico. Inoltre, stimola la produzione di cheratina, una sostanza indispensabile per mantenere il forma la pelle e i capelli e anche per rinforzare le unghie fragili.

Ingredienti:

20 gr di alaga wakame
2 rape
200 gr di cavolini di bruxelles
2 cipolle
200 gr di zucca
4 cucchiai di salsa di soia
900 ml di acqua

Preparazione:

Per prima cosa dovete lavare l’alga Wakame e lasciarla in ammollo in acqua fredda per 3-4 minuti. Trascorso questo tempo sminuzzatela con un coltello e mettetela in una pentola con l’acqua portandola ad ebollizione. Nel frattempo sbucciate le cipolle e tagliatele in 4 parti. Appena l’acqua bolle unitele nella pentola e fate cuocere per altri 4 minuti.

Tagliate anche le rape, i cavolini e la zucca cercando di fare dei pezzi delle stesse dimensioni per uniformare la cottura. Aggiungete prima le rape, poi i cavolini ed infine la zucca. Versate anche 4 cucchiai di salsa di soia e alzate la fiamma. Coprite il tutto e fate cuocere per 20 minuti. Lo stufato è pronto!

4) Spaghetti con alga Nori

alga-nori-ricette-spaghetti

Sono moltissime le ricette con alghe che includono quest’alga che difatti è anche la più diffusa. E’ l’alga perfetta per chi non è abituato ancora  mangiare questo tipo di alimenti in quanto ha un sapore molto gradevole e meno deciso rispetto agli altri tipi di alghe.

E’ particolarmente ricca di proteine, di vitamina A e C e, tra le sue proprietà ci sono quella di ridurre il colesterolo ed eliminare l’eccesso di grassi. Si può reperire facilmente in commercio oppure online.

Ingredienti:

400 gr di spaghetti
400 gr di verza
1 Porro
30 gr di alga nori
Olio extravergine di oliva
Sale e pepe

Preparazione:

Innanzitutto mettete i fogli di alga Nori in ammollo in acqua per pochi minuti. Nel frattempo mettere anche a bollire l’acqua per gli spaghetti aggiungendo anche una manciata di sale. Tagliate il porro e le foglie di verza alla julienne dopo averli lavati accuratamente. In una padella fate rosolare il porro e unite anche le striscioline di verza.

Mentre la verza soffrigge scolate l’alga nori e tagliate anche questa a strisce. Alla fine unitela nella padella con la verza e il porro e fate soffriggere per 15 minuti. Nel frattempo, appena l’acuqa bolle, buttate gli spaghetti e fateli cuocere per il tempo di cottura necessario. Scolateli quando sono al dnte e uniteli nella padella con le alghe e le verdure.

Girate il tutto per amalgamare i sapori e servitee con una spolverata di semi di sesamo o del lievito alimentare in scaglie.

5) Alga Hiziki con mandorle

L’alga Hiziki (o hijiki) è un alimento ricco di minerali, soprattutto di calcio e di ferro. Ha un’azione digestiva, stimola le difese immunitarie e rinforza i capelli. Si usa di solito insieme ad altre verdure  sia nelle minestre che come condimento della pasta o del riso. Tra tutte le alghe è una delle più saporite in quanto ha un gusto molto deciso.

Ingredienti:

20 gr di alga hiziki
70 gr di mandorle già sgusciate
1 mazzetto di prezzemolo
3 cucchiai di salsa di soia

Preparazione:

Per prima cosa bisogna lavare le alghe Hiziki. Per fare questa operazione dovete metterle in una bacinella con acqua e mescolare con le mani. Scolate l’acqua e ripetete l’operazione con altra acqua pulita. Scolate nuovamente e aggiungete altra acqua (sufficiente per coprire le alghe) lasciando ora le alghe in ammollo per una decina di minuti.

Dopodichè scolate l’acqua filtrandola con un colino (per eliminare  eventuali granelli o impurità) e conservatela in una pentola. Tagliate le alghe Hijiki in pezzi piccoli di circa 4 cm e versateli nella pentola con l’acqua filtrata facendoli cuocere con un coperchio per circa mezz’ora.  Versate nella pentola anche la salsa di soia e fate cuocere per altri 15 minuti. Fate evaporare l’acqua in eccesso togliendo il coperchio e alzando la fiamma.

Intanto tostate le mandorle in una padella per qualche minuto e sminuzzatele con un coltello o un tritatutto. Unite le mandorle alle alghe e girate il tutto per far insaporire. Togliete dal fuoco e prima di servire spolverate con una manciata di prezzemolo fresco tritato.

Queste sono solo alcune delle ricette con alghe che è possibile realizzare in cucina. Sperimentate sempre nuove combinazioni senza essere troppo rigidi e non ve ne pentirete!

Sono alla continua ricerca di alimenti salutari ma “poco conosciuti”, mi piace sperimentare ricette e sapori nuovi in armonia con la mia scelta vegetariana. Motto: “Il corpo è come un salvadanaio: alla fine ci ritrovi dentro tutto ciò che hai messo.”
Se vuoi sapere qualcosa in più di me, visita il mio blog: