3 Ricette con Topinambur Deliziose e Semplici

In questo articolo vediamo alcune ricette con Topinambur da realizzare molto velocemente. Il risultato è garantito grazie al suo sapore inteso, ma delicato, che è una via di mezzo tra quello dei carciofi, dei fughi e della patata.

Il topinambur è una pianta erbacea di cui si utilizza, in cucina, il tubero. È molto diffuso in Italia, e predilige terreni umidi e vicini a corsi d’acqua. Oltre ad essere un alimento dal gusto particolare e delicato, viene utilizzato in cucina anche per le sue proprietà nutrizionali e curative, avallate da diversi studi scientifici.

Proprietà del Topinambur

Presenta un contenuto calorico moderato, simile a quello della patata, ed è ricco di antiossidanti e, in minore quantità, di minerali e vitamine. Le vitamine A, C ed E, in combinazione con i flavonoidi, svolgono un’importante azione di difesa dai danni provocati dai radicali liberi ed in generale aiutano a prevenire le infiammazioni.

Tra i minerali presenti, un posto importante è occupato dal potassio, dal ferro e dal rame. Il potassio è un cardio-protettore e contribuisce a ridurre la pressione del sangue. Nel topinambur sono contenute anche alcune vitamine del gruppo B, tra cui folati, niacina e acido pantotenico.

I folati intervengono nella produzione dei globuli rossi, la niacina ha una funzione disintossicante sull’organismo e riduce i livelli di cortisolo nel sangue, esercitando quindi un’azione calmante, mentre l’acido pantotenico protegge pelle e capelli e contribuisce alla cicatrizzazione di ustioni e ferite.

Per l’alto contenuto di inulina, è adatto all’alimentazione delle persone affette da diabete e, poiché è privo di glutine, anche celiaci possono preparare delle deliziose ricette con topinambur.

Controindicazioni del Topinambur

Come per tutti gli alimenti, anche un abuso di topinambur può provocare controindicazioni, a causa dell’accumulo di inulina e della difficoltà a smaltirla, che può portare a dolore addominale, flatulenza e dissenteria.

La dose giornaliera di topinambur raccomandata è di circa 200 grammi.

Come per la patata, gli utilizzi e i metodi di cottura del topinambur sono numerosi. Può essere consumato cotto, al forno, fritto e persino crudo, grattugiato a scaglie e condito con poco sale, limone e spezie. In commercio si trova fresco ma anche in vasetti sottolio.

3 Ricette Con Topinambur

ricette-con-topinambur

Vediamo adesso alcune ricette con topinambur. In questo articolo ve ne propongo tre, tutte gustose, semplici e salutari! Si possono servire come primo piatto oppure come uno sfizioso contorno nel caso delle chips. Ad ogni modo ogni ricetta è completamente personalizzabile con gli ingredienti e le spezie che più si preferiscono. Prima di passare a cucinare il topinambur, vediamo però insieme come lavarlo e pulirlo.

Come Pulire il Topinambur

 Se è di origine biologica basta usare un pennellino o un piccolo spazzolino per levare via i residui di terra.

Successivamente (o nel frattempo) passarlo bene sotto acqua corrente e strofinare con le mani. Se invece lo abbiamo acquistato in un negozio che non conosciamo, è bene utilizzare un raschietto e un coltellino per raschiare la buccia. In alternativa si può rimuovere completamente, proprio come si fa con le patate.

Una volta lavato accuratamente il topinambur, siccome si annerisce molto velocemente, è bene tenerlo in acqua e limone, proprio come con i carciofi. Tagliarlo quindi a rondelle, a tocchetti o a striscioline (a seconda della ricetta) e lasciarlo in ammollo prima di cucinarlo.

In questo modo si conserverà bene senza scurirsi. Quando serve, si può scolare e in uno scolapasta sciacquarlo velocementente sotto acqua corrente. A questo punto si può cucinare seguendo una di queste ricette con topinambur.

1. Crema di Topinambur e Zucca

topinambur-zuppa

Ingredienti:

400 gr di topinambur
600 gr di zucca
Una cipolla
Prezzemolo fresco (per guarnire il piatto)
Brodo vegetale
Olio, sale e pepe q.b.

Preparazione:

Per la prima delle ricette con topinambur, dovete preparare innanzitutto il brodo vegetale (io non utilizzo mai il dado confezionato, ma preparo il brodo sempre all’occorrenza), con cipolle, carote, sedano e un pizzico di sale. Pulite e tagliate a tocchetti la zucca e il topinambur; tritate finemente la cipolla e fatela rosolare in una padella capiente con un po’ d’olio.

Dopodiché aggiungete zucca e topinambur e fatele insaporire per qualche minuto, girandole spesso. A questo punto, versate poco alla volta il brodo nella padella, aggiungete un altro po’ di sale, coprite e lasciate cuocere il tutto a fuoco basso per circa mezz’ora, girando di tanto in tanto.

A cottura ultimata, frullate tutto fino ad ottenere una consistenza densa e cremosa, e servite guarnendo il piatto con prezzemolo tritato, un filo d’olio e pepe. Questa tra le ricette con topinambur è la migliore per la stagione autunnale.

2. Topinambur al Forno con Patate e Cipolle

topinambur-patate

Ingredienti:

400 gr di topinambur
500 gr di patate
Una cipolla
Rosmarino, salvia e alloro nella quantità desiderata
Olio, sale e pepe q.b.

Preparazione:

Per prima cosa fate bollire per circa 10 minuti patate e topinambur a fuoco basso, per accelerare i tempi della cottura in forno. Nel frattempo, scaldare il forno a 180 gradi; stendete, sulla teglia antiaderente o coperta con carta da forno, le patate e i topinambur già parzialmente cotti e tagliati a fette sottili, aggiungete l’olio, la cipolla a spicchi, il pepe e le erbe aromatiche sminuzzate.

Infornate per circa mezz’ora, girando di tanto in tanto. Questo secondo piatto è sfizioso e rappresenta una variante alle classiche “patate al forno”.

3. Chips di Topinambour

topinambur-chips

Ingredienti:

400 gr di topinambur
Olio vegetale per friggere (io uso quello di anacardi)
Erbe aromatiche in quantità variabile (io utilizzo rosmarino, salvia e alloro)
Sale e pepe q.b.

La terza delle ricette con topinambur è ideale per chi ama le patatine fritte. Iniziate la preparazione pelando i topinambur e tagliandole a fette sottili, per facilitarne la frittura. Fate scaldare l’olio in una padella capiente e, quando è abbastanza caldo, immergete le fette di topinambur facendo in modo che siano tutte immerse.

Girate di tanto in tanto per farle dorare da entrambe le parti, poi scolatele per evitare che rimangano impregnate di olio e adagiatele su un piatto coperto di carta assorbente.

Una volta asciutte, disponetele su un piatto piano capiente, aggiungete un pizzico di sale e di pepe e le erbe aromatiche sminuzzate. Anche queste chips di topinambur rappresentano un’alternativa originale alle classiche patatine fritte.

Queste ovviamente sono solo alcune delle ricette con topinambur che si possono preparare. I più golosi possono farlo anche trifolato oppure crudo ad insalata.

Sono Sara, una studentessa di storia dell’arte, divoratrice compulsiva di ogni genere di libri, insegnante di yoga, amante degli animali e della danza. Amo prendermi cura di me con prodotti naturali, ecologici e biologici, e cerco di vivere nel modo più rispettoso possibile per tutto ciò che mi circonda, guidata dal motto “sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo”. Puoi visitare il mio blog qui: