Sale di Epsom: Tutti i Benefici per la Salute

Come abbiamo già sottolineato in precedenza, il sale di Epsom è un valido aiuto per la “manutenzione” del nostro organismo e per il nostro benessere in generale. Il sale inglese ha infatti un notevole effetto depurativo che viene impiegato in diversi casi.

Leggi anche: Sali di Epsom: Piccoli, Preziosi e Indispensabili

Il suo uso può essere esterno o interno anche se, in questo secondo caso, è inutile negare che il gusto amaro non ci è di conforto. Di seguito andiamo ad indicare alcune soluzioni a problemi di diversa entità che possono comunque essere fastidiosi ed invalidanti.

Sale di Epsom per la Cura e il Benessere del Corpo

Vediamo ora in particolare tutte le situazioni nelle quali il sale di Epsom ci viene in contro. Ricordiamo che va applicato e assunto con cura seguendo la posologia indicata per evitare controindicazioni. I sali di Epsom quindi sono utili in caso di:

Calcoli della Colecisti:

La colecisti (anche detta cistifellea) è un piccolo organo che spesso ignoriamo. La sua funzione è quella di immagazzinare la bile prodotta dal fegato ed aiutare la digestione. Questo processo diventa decisamente più complicato in caso di calcoli sia del fegato che della cistifellea stessa.

In questo caso, quando i calcoli siano ancora abbastanza piccoli da poter essere trattati in modo indolore, esiste una procedura che prevede l’assunzione per via orale di acqua e sale di Epsom associata ad una bevanda di olio di oliva e succo di pompelmo.

Questo processo dura un paio di giorni ed il vostro terapista vi potrà aiutare a trovare il protocollo più conforme ai vostri ritmi ed abitudini. Ad ogni modo è possibile fare una piccola cura di depurazione del fegato assumendo non più di 3 grammi di sale al giorno, sciolti nell’acqua per qualche giorno ed a periodi alterni. Per maggiori informazioni su questa pratica ti consigliamo di leggere il libro: “Guarire il Fegato con il Lavaggio Epatico“.

È generalmente consigliato di fare una purificazione del fegato (e di conseguenza del sangue) in primavera ed autunno.

Costipazione intestinale o digestione lenta

sale-di-epsom-benessere

Grazie al suo effetto depurativo il sale di Epsom è anche un ottimo rimedio in presenza di costipazione intestinale.

Leggi anche: I Migliori Lassativi contro la Stitichezza

Essendo completamente naturale, questo sale tratta le pareti dell’intestino in maniera delicata e non invasiva e può essere usato, a questo scopo, sia per ingestione che sotto forma di clistere. Nella confezione è generalmente usata la posologia in modo da evitare il sovra-dosaggio.

Ma anche il vostro terapista o farmacista di fiducia vi potranno aiutare a seconda del vostro peso e delle vostre necessità. È comunque da evitarsi in persone che soffrano di problemi renali e cardiaci e nelle donne in gravidanza, a meno di contrario e preciso parere medico.

Coadiuva, inoltre, la digestione dopo un pasto particolarmente abbondante o con alimenti pesanti e poco digeribili.

Leggi anche: Alimenti che Gonfiano la Pancia: 12 Cibi che Causano Meteorismo

Punture di insetti

Il sale di Epsom è considerato quasi miracoloso per alleviare il gonfiore, rossore e prurito provocato dalle punture di insetto. In questa evenienza basterà sciogliere un pizzico di sale in un po’ d’acqua e tamponare la zona interessata con una garza o un batuffolo di cotone ma avendo l’accortezza di non sfregare per non irritare maggiormente la parte.

Rimuovere le schegge:

Un ultimo piccolo segreto che vi vogliamo confidare è quello di usare il sale di Epsom per rimuovere le schegge che ci possono aver ferito. Per effetto dell’aumento della pressione osmotica sulla pelle favorisce l’espulsione delle stesse.

Sarà necessario, quando possibile, immergere la porzione di pelle interessata in una bacinella di acqua con una tazza di sale. Se la parte interessata è difficile da immergere basteranno dei lavaggi.

Altri benefici del bagno con sale di Epsom

Abbiamo già parlato dei benefici effetti di un bagno rilassante con i sali di Epsom. Tuttavia l’effetto rilassante non è l’unico vantaggio che possiamo trarre dalla prolungata immersione (almeno 40 minuti).

Già sappiamo che è un buon alleato per il relax e l’eliminazione delle tossine (hai mai provato l’Oil Pulling?) ma non sono questi gli unici giovamenti che ne possiamo trarre. Durante un bagno caldo il sale di Epsom, infatti, contribuisce a migliorare l’ossigenazione dell’organismo, a regolarizzare il battito cardiaco e ad abbassare la pressione, a favorire l’assorbimento dell’insulina e di sostanze nutritive da parte dell’organismo.

Inoltre aiuta a prevenire e lenire cefalee ed emicranie ed a favorire la produzione di tessuto cerebrale e di alcune proteine. Ultimo, ma non in ordine di importanza, il sale di Epsom disciolto nella vasca aiuta a rimineralizzare l’organismo ed agevola il mantenimento dei giusti livelli di calcio nel sangue.

Grazie al solfato presente nel sale inglese un bagno di almeno 15 minuti aiuta a ridurre i traumi sportivi, artrite, distorsioni, strappi e altri dolori. È inoltre indicato per attenuare lividi ed ematomi.

In questo caso non servirà l’immersione ma sarà sufficiente sciogliere due cucchiai di sale in una tazza di acqua fredda e fare degli impacchi sulla parte interessata.