Sale di Epsom: Come Usarlo in Casa e in Giardino

Il sale di Epsom, detto anche sale inglese, è indiscutibilmente uno dei rimedi della nonna e la saggezza popolare riporta il suo uso ai giorni nostri in forme che non ci aspetteremmo. Viene infatti citato e ricordato per le sue proprietà benefiche sull’organismo ma pochi sospettano che possa essere utilizzato efficacemente anche per usi domestici.

Ci possiamo infatti avvalere di questi preziosi cristalli in giardino, per il bucato, per il lavaggio delle stoviglie e di seguito andiamo ad elencare alcuni modi di usufruirne.

Come Curare il Giardino con il Sale di Epsom

sali-epsom-giardino

Essendo un minerale naturale il sale di Epsom si rivela un prezioso alleato per aiutarci, in diversi modi, a mantenere il nostro giardino sano e rigoglioso. Ecco alcuni esempi di come può essere usato anche per il proprio orto sul balcone.

Fertilizzare

Prima della semina lavorare la terra con 250 g. di sale di Epsom ogni 30 metri quadri o, in alternativa, 1 o 2 cucchiai per ciascuno dei fori in cui andremo ad inserire i semi. Così impiegato aiuterà le piante ad assimilare meglio i nutrienti del terreno.

Prevenire l’Arricciamento delle Foglie

Si può porre una manciata di sale di Epsom direttamente alla base della pianta malata. In alternativa si può sciogliere 30 g. di sale in 3,5 lt. di acqua e vaporizzare la soluzione con uno spruzzino direttamente sulle foglie.

Aumentare la Produzione delle Piante

Se vogliamo avere rose più belle e dalla fioritura più abbondante basterà spargere del sale di Epsom alla base delle piante. Lo stesso dicasi per ottenere una maggiore produzione di alcune piante come peperoni e pomodori.

Nel caso dei pomodori è utile raddoppiare le dosi sopraindicate in quanto è una pianta che spesso presenta un deficit di calcio che verrà naturalmente aumentato dalla fertilizzazione col sale inglese. Sparso sul prato, ugualmente, renderà l’erba più folta e dal colore più acceso.

L’unico accorgimento è di ripetere le operazioni in caso di pioggia abbondante (l’acqua piovana infatti scioglie eccessivamente i cristalli lavandoli via).

Estirpare le Erbacce

Preparare un composto con 1 lt. di aceto, 2 cucchiai di detergente per piatti ecologico e 4 cucchiai di sale di Epsom. Mescolare il composto e riempirne uno spruzzino con il quale si applicherà sulle erbe indesiderate evitando, ovviamente, di usarlo sulle piante sane.

Viceversa potremo usare una soluzione di 2 cucchiai di sale per ogni litro d’acqua per innaffiare l’orto.

Tenere Lontani i Parassiti

Per scoraggiare l’avvento di insetti e lumache che potrebbero infestare e rovinare il nostro giardino sarà sufficiente spruzzare un miscuglio di 1 cucchiaio di sale di Epsom in un litro d’acqua.

I cristalli contenuti infastidiranno le zampe degli ospiti indesiderati e li terrà lontani dalle piante. Il sale inglese si propone dunque nella veste di insetticida ecologico, naturale e cruelty free.

Sale di Epsom per la Pulizia della Casa

sale-di-epsom

Questi preziosi sali sono degli ottimi alleati per tutte le casalinghe in quanto trovano largo impiego anche per la pulizia della casa. Vediamo come utilizzarli per avere sempre stoviglie brillanti, superfici pulite e lenzuola morbidissime.

Per il Lavaggio delle Stoviglie

A tutti succede, sbadatamente, di bruciare il pranzo o la cena e, oltre allo sgradevole odore che invade la casa ed allo stomaco che deve trovare alternative, un altro spiacevole effetto collaterale è il dover pulire la pentola incrostata.

In questo caso il sale di Epsom ci viene in soccorso in maniera molto semplice ma efficace. Basterà infatti preparare una pasta con acqua calda, qualche cucchiaio di sale ed un po’ di detersivo da cucina e lavorare sull’incrostazione che verrà rimossa facilmente con l’aiuto di una spugna.

Leggi anche: Come Usare la Buccia di Limone per Pulire la Casa

Possiamo inoltre creare delle tavolette per la lavastoviglie al posto dei classici detergenti chimici.

Gli ingredienti sono:
– 2 tazze di carbonato di sodio
– 1 tazza di borace o sodio borato
– ½ tazza di sale di Epsom
– ½ tazza di aceto di vino bianco
– 1 tazza di succo di limone o 20 gocce di olio essenziale di limone

Preparazione:

Mescolare tutti gli ingredienti fino ad ottenere una pasta che andremo a compattare in un contenitore per cubetti di ghiaccio che andrà esposto al sole fino a quando le tavolette si saranno solidificate (almeno 24 ore). A quel punto saranno pronte per l’uso previa conservazione in un vaso ben sigillato.

Per Pulire Piastrelle e Sanitari

Per rimuovere gli aloni di detersivi chimici ed i ristagni di calcare prepariamo una pasta pulente aggiungendo acqua al sale di Epsom ed andiamo ad usarla dopo averla posta su una spugna.

Possiamo utilizzarla su tutti i sanitari e sulle piastrelle di bagno e cucina per renderle brillanti e disinfettate.

Leggi anche: Pulire con il Bicarbonato: 13 Fantastici Usi per le Pulizie di Casa

Come Ammorbidente per Lenzuola

Un ultimo utilizzo domestico che consigliamo servirà a ad avere lenzuola morbide appena comprate, che spesso sono rigide e poco confortevoli.

Per renderle più soffici basterà metterle in una bacinella di acqua fresca a cui vanno aggiunti 50 g. di sale di Epsom. Vanno lasciate a bagno un’intera notte, sciacquate e lasciate asciugare all’aria.

Se vuoi approfondire gli usi e le proprietà dei sali di Epsom ti consigliamo di leggere anche questi articoli:

- Sali di Epsom: Piccoli, Preziosi e Indispensabili

Sali di Epsom per la Bellezza di Viso e Corpo e Capelli

- Sale di Epsom: Tutti i Benefici per la Salute