Semi di Lino per la Stitichezza: 4 Rimedi Veloci ed Efficaci

I benefici dei semi di lino per la stitichezza, sono conosciuti già dai tempi dei nostri nonni, che li utilizzavano come rimedio naturale per combattere questo tipo di disturbo. La pianta del lino è da sempre nota per le sue caratteristiche emollienti, sfruttate principalmente nella preparazione di oli per capelli o in creme ad azione idratante. Tuttavia, i semi di questa pianta (e l’olio che si ricava) si sono dimostrati una fonte eccezionale di grassi acidi Omega 3, fondamentali per la salute del sistema cardiocircolatorio e utili per la prevenzione dell’osteoporosi.

Sono dei semi privi di glutine, pertanto completamente sicuri per i soggetti che presentano intolleranze a questa proteina, e la quantità di fibre contenuta in essi è notevole, circa 27 g per 100 g di alimento. Proprio in virtù di tale presenza di fibre, questi minuscoli semi si sono rivelati un valido aiuto nel combattere la sindrome dell’intestino pigro o  irritabile.

Ma come usare i semi di lino per la stitichezza? Vediamo una serie di rimedi naturali molto efficaci, da preparare comodamente a casa!

4 Rimedi ai Semi di Lino per la Stitichezza

rimedi-semi-di-lino-per-la-stitichezza

I semi di lino per la stitichezza costituiscono a tutti gli effetti un lassativo naturale al quale ricorrere se si soffre di problemi legati appunto all’apparto intestinale. Le fibre contenute nei semi di lino, riescono a trattenere l’acqua che ingeriamo permettendo così di aumentare il volume delle scorie presenti nell’intestino, facilitandone pertanto l’espulsione.

Leggi anche: I Migliori Lassativi contro la Stitichezza

Ma non è tutto. I grassi acidi Omega 3 svolgono anche un’azione antinfiammatoria che aiuta a ridurre l’infiammazione delle pareti intestinali, soprattutto nel caso di patologie croniche come intestino irritabile e colite ulcerosa.

Proponiamo di seguito una breve lista di preparazioni in cui utilizzare i semi di lino per la stitichezza e per gli altri disturbi a carico dell’intestino.

1. Infuso a freddo con semi di lino

Il seguente infuso, che sfrutta le proprietà dei semi di lino per la stitichezza, non ha bisogno di cottura. Per prepararlo, basterà un cucchiaio di semi di lino e una tazza piena d’acqua (circa 150 ml). Bisogna riempire una tazza o un bicchiere con dell’acqua fredda o a temperatura ambiente e versarvi i semi di lino. È consigliabile preparare l’infuso alla sera in modo tale da farlo riposare tutta la notte.

Altra cosa importante è coprire con un coperchio (o con un telo) il preparato dopo avere aggiunto all’acqua i semi. In questo modo, rilasceranno delle particolari sostanze, derivate dalle mucillagini (fibre solubili in acqua) in essi contenuti, che conferiranno una certa corposità all’acqua. Passata la notte, filtrate il vostro infuso e bevetelo al mattino prima di fare colazione. In questo modo il preparato agirà più velocemente favorendo il transito intestinale.

2. Tè ai semi di lino

Un’altra preparazione che prevede l’uso dei semi di lino per la stitichezza consiste in una variante del procedimento precedente. Per questa bevanda, infatti, sebbene gli ingredienti e le quantità siano le medesime, è prevista la macerazione in acqua per soli 20 minuti. Si consiglia, inoltre, di mescolare i semi di tanto in tanto e, trascorsi i venti minuti, filtrare.

A questo punto è possibile riscaldare a fuoco lento il preparato che non deve comunque arrivare a ebollizione. Consigliamo di consumare la bevanda ottenuta due volte al giorno e di bere diversi bicchieri d’acqua durante la giornata per potenziare gli effetti del nostro tè. In questo modo, i componenti dei semi di lino agiranno riducendo il gonfiore addominale e calmando i crampi dolorosi causati dalla costipazione.

3. Tisana lassativa ai semi di lino

Anche questa bevanda contro la stitichezza è estremamente facile da preparare a casa. Avremo bisogno di 200 ml di acqua calda e un cucchiaio di semi di lino. Mettiamo i semi in una tazza o in un piccolo contenitore e versiamo l’acqua calda al suo interno. Lasciamo che l’acqua si raffreddi e procediamo a filtrare il preparato.

Consigliamo di consumare la bevanda ai semi di lino alla sera. È possibile, volendo, aggiungere un cucchiaio di semi di finocchio nello stesso momento in cui si versa l’acqua sui semi di lino. In questo modo, le proprietà dei semi di lino si uniscono al potere carminativo e digestivo del finocchio alleviando la sensazione di pesantezza allo stomaco e favorendo la peristalsi intestinale.

Leggi anche: Tisana al Finocchio: Tutti i Benefici e Come Prepararla

4. Decotto ai semi di lino

Come ultima preparazione riportiamo la ricetta di un decotto ai semi di lino. A differenza delle altre tipologie di bevande fin qui descritte, il decotto di semi di lino per la stitichezza presenta tempi di cottura più lunghi. Tuttavia, gli ingredienti rimangono gli stessi.

Per il nostro preparato avremo bisogno di 4 cucchiaini di semi di lino e di un litro d’acqua. Per prima cosa poniamo la pentola che avremo riempito con l’acqua sul fuoco. Versiamo i semi e lasciamo che si cuociano fino a raggiungere il punto di ebollizione. A questo punto, abbassiamo la fiamma e lasciamo cuocere i semi nell’acqua per altri 10 o 15 minuti; trascorso questo tempo, togliamo la pentola dal fuoco e facciamo riposare il preparato per un’ora.

Noteremo che il volume dell’acqua sarà naturalmente diminuito e la consistenza stessa del liquido sarà più densa. Non rimane che filtrare il decotto e berlo. Si consiglia l’assunzione dell’infuso non più di due volte al giorno. Data la lunga cottura, la nostra bevanda avrà decisamente un sapore più forte, tendenzialmente amarognolo, che può essere smorzato con un cucchiaino di succo di limone o con il dolcificante che preferiamo.

Sottolineiamo che, per tutti i rimedi ai semi di lino per la stitichezza riportati in questo articolo, si consiglia di rispettare le indicazioni fornite e di interrompere l’assunzione degli infusi dopo 3 o 4 settimane (nel caso in cui questi siano stati consumati ogni giorno o in modo continuativo).

Per conoscere tutti gli altri benefici dei semi di lino leggi anche: Proprietà dei Semi di Lino: Ottimi per l’Intestino Pigro