Semi di Zucca: Come Farli in Casa e Tutte le Proprietà

La zucca proviene dall’America centrale e i più antichi semi di zucca scoperti in Messico risalgono al 7000-6000 a.C. In Nord America, la zucca era considerata dalle popolazioni indigene un nutriente base da inserire nell’alimentazione quotidiana. In Europa i semi sono arrivati più tardi, anche se erano usati principalmente per allevare i maiali poiché non erano ritenuti commestibili.

La zucca proviene dalla grande famiglia delle cucurbitacee, di cui esistono molte varietà diverse sia per forma sia per colore e la stagionalità va da settembre a febbraio.

Perché la Zucca fa Bene?

zuccaLa zucca è uno degli ortaggi ampiamente coltivati e incredibilmente ricco di vitamine antiossidanti. Il suo colore arancione è dovuto alla presenza di caroteni che nel nostro organismo sono convertiti in vitamina A, fornendo circa il 250% di dose giornaliera consigliata (RDA).

Rappresenta un eccellente alleato per gli occhi, per la pelle, per la prostata e per il cuore, ma le proprietà dei caroteni sono molto ampie e tra queste ricordiamo la loro capacità principale di inibire le cellule del cancro. È stata anche dimostrata l’importanza dei caroteni nel prevenire altre malattie degenerative come la sordità, poiché la vitamina A regola la stabilità delle pareti cellulari tessutali e, infatti, mangiare zucca fornisce caroteni sufficienti a tutti quelli che soffrono di perdita dell’udito nella vecchiaia.

Le zucche e i semi di zucca hanno proprietà antiossidanti poiché sono ricche di cumarine, in grado di neutralizzare i radicali liberi. Altro elemento antiossidante trovato nella polpa della zucca è il licopene, che ha la proprietà di ridurre il colesterolo nel sangue e prevenire le infiammazioni della prostata. Per ultimo, le zucche contengono abbondanti quantità di vitamina C fornendo all’organismo quasi la metà del fabbisogno giornaliero.

La vitamina C, insieme alla vitamina A , contribuisce a mantenere in buona salute l’apparato circolatorio, prevenendo la comparsa di aterosclerosi o depositi di placca nelle arterie. Tutto ciò migliora la circolazione e aiuta a prevenire alcune malattie cardiache, come infarto al miocardio o l’angina pectoris.

La zucca è anche ricca di vitamine del gruppo B come l’acido folico (B9), che oltre a mantenere in salute il sistema nervoso, aiuta a proteggere il cuore abbassando gli elevati livelli di omocisteina nell’organismo, che può essere responsabile degli attacchi di cuore.

Questo portentoso alimento è ideale per chi vuole perdere peso, poiché costituisce un alimento a basso contenuto calorico ma allo stesso tempo possiede un alto potere saziante. Utile anche per combattere la ritenzione idrica grazie al suo alto contenuto di potassio che favorisce la diuresi, prevenendo la formazione di calcoli renali.

Avendo un contenuto abbondante di fibre, aiuta anche a prevenire la stitichezza. Un adeguato apporto di fibre, inoltre contribuirà a eliminare le tossine dall’intestino e prevenire diverse malattie, senza però dimenticarci il ruolo che la fibra esercita nel controllare i livelli di zucchero nel sangue.

E’ anche ricca di carboidrati, che grazie alla fibra sono assorbiti lentamente, per questo motivo è un alimento altamente raccomandato ai diabetici. Infine, grazie al suo contenuto di carotenoidi, vitamina C, rame e zinco è ideale per ridurre l’infiammazione e il dolore che si manifesta in malattie come l’artrite o l’osteoporosi.

Leggi anche: I 10 Migliori Antinfiammatori Naturali da Portare in Tavola

semi-di-zucca-proprietà

Proprietà dei Semi di Zucca

I semi di zucca rappresentano un fantastico dono della natura non solo perché possono sostituire in maniera completa alimenti proteici di origine animale (30 gr di proteine vegetali per 100gr) ma anche perché sono un’ottima fonte di fibre e antiossidanti. Inoltre, da questi semi si ricava anche un olio ricco di proprietà ed ideale per condire a crudo insalate, zuppe e minestre.

Le proprietà che i semi di zucca possono offrirci sono molteplici, ecco le principali:

1. Regolano l’umore

Il triptofano, un amminoacido trovato nei semi di zucca è convertito in serotonina, un neurotrasmettitore che aiuta a rilasciare nel cervello tutte le sostanze chimiche del benessere e della felicità, contribuendo così ad alleviare gli stati di ansia e depressione.

2. Sono una fonte di minerali

I semi di zucca rappresentano una delle migliori fonti di ferro, arrivando anche a coprire il 40% della dose di assunzione giornaliera. Lo zinco contenuto al loro interno aiuta il metabolismo dei carboidrati e migliora il sistema immunitario così come pelle, capelli e unghie.

Leggi anche: Alimenti Ricchi di Ferro: 15 Fonti Vegetali di Ferro

Infine i semi di zucca sono una delle fonti più ricche di magnesio, un minerale importante per la salute, ma che spesso si tende a dimenticare. Il magnesio è essenziale per migliorare la salute delle ossa e prevenire l’osteoporosi oltre a migliorare i disturbi dell’apprendimento e della memoria.

3. Svolgono un’attività antimicrobica

I semi di zucca sono importanti perché possono combattere le infezioni di parassiti intestinali quali la tenia, gli ossiuri e l’echinococco. Il principio vermifugo è dato dalla cucurbitina, un amminoacido presente nei semi di zucca, che paralizza il verme e ne provoca il distacco dalla parete intestinale.

4. Sono alcalinizzanti

Il loro colore verde è indice di un’elevata quantità di clorofilla naturale che alcalinizza e purifica in maniera naturale il corpo con un’azione antinfiammatoria.

5. Abbassano il colesterolo

La presenza di acidi grassi Omega 3 nei semi di zucca riduce il colesterolo cattivo (LDL) e favorisce la produzione di colesterolo buono (HDL). Difatti, i ricercatori hanno scoperto di recente che l’integrazione alimentare con i semi di zucca induce una diminuzione del rischio di aterosclerosi.

Leggi anche: I 6 Migliori Alimenti per Abbassare il Colesterolo

6. Migliorano la salute della vescica e della prostata

Composti conosciuti come fitosteroli, presenti nei semi di zucca, sono un aiuto per trattare una patologia nota come iperplasia prostatica benigna (BPH), ossia un ingrossamento della prostata e anche per supportare il funzionamento della vescica, combattendo i sintomi associati a una vescica iperattiva.

7.  Alleviano i disturbi della menopausa

In particolare, l’olio essenziale ricavato dai semi di zucca (che si può acquistare anche online) è ricco di fitoestrogeni naturali in grado di alleviare una serie di problemi come mal di testa, vampate di calore e spasmi muscolari.

Come Mangiare i Semi di Zucca

semi-di-zucca

Il modo migliore per mangiare i semi di zucca preservando le loro proprietà è consumarli crudi. Per renderli più appetibili si possono tostare al forno rendendoli degli ottimi snack, ma a una temperatura che non superi i 170°C, cospargendoli con sale rosa dell’Himalaya o un altro sale naturale per circa 15-20 minuti.

Leggi anche: Come Fare il Sale di Sedano e Sostituire il Sale Tradizionale

Meglio ancora è avere a portata di mano un essiccatore. Nonostante questi due metodi siano molto efficaci e funzionino alla perfezione, il metodo migliore è l’essiccatura lenta. Possono essere utilizzati nella preparazione di torte, frittelle e ravioli, ma possono essere anche aggiunti a delle sane verdure saltate in padella o a insalate verdi miste.

Come Fare in Casa i Semi di Zucca

Quasi tutte le parti della pianta di zucca (frutto, foglie, fiori e semi) sono commestibili. Il procedimento per preparare in casa i semi di zucca è molto semplice. Bisogna innanzitutto raccoglierli con un cucchiaio, liberarli dalle tracce di polpa e quindi risciacquarli.

A questo punto i semi si dispongono su una teglia o una superficie piana e si lasciano essiccare al sole per 3-4 giorni oppure si possono riscaldare in forno a bassissime temperature (intorno ai 70°) per 15-20 minuti e il gioco è fatto.

In questo caso bisogna avere l’accortezza di non superare i 20 minuti di cottura per evitare che i semi di zucca si perdano le loro proprietà. Una volta asciugati, si conservano facilmente in una busta o in un sacchetto di carta.

Sono una biologa, nel 2013 ho concluso i miei studi in biologia molecolare e cellulare presso l’Università degli Studi di Ferrara e dopo poco tempo ho deciso di seguire quella che è sempre stata la mia vocazione, cioè diventare una biologa nutrizionista. Così ho intrapreso un percorso che mi ha permesso di approfondire ulteriormente le mie conoscenze frequentando nel 2014 un Master universitario di II livello presso l’Università degli Studi di Pavia. Dal 2015 ho proseguito la mia formazione presso un Istituto di Medicina Biologica a Milano e adesso lavoro come libera professionista. Da sempre seguo questa filosofia: “Nessuno può fare tutto ma tutti possono fare qualcosa, soltanto insieme si può”.
Per contatti: noemimartina.lauricella@gmail.com