11 Tipi di The Verde più Diffusi e Apprezzati al Mondo

Al giorno d’oggi disponiamo di una lunghissima lista di tipi di the verde che vengono consumati abitualmente da gran parte della popolazione mondiale. Il tè verde è infatti in assoluto una tra le bevande più diffuse e apprezzate. Di origini antichissime, la maggior parte delle varietà di tè conosciute proviene dalla Cina e dal Giappone, la cui produzione risale addirittura al VI sec.

Tra i tipi di tè che hanno avuto ampia diffusione nel nostro paese ricordiamo l’ormai ben noto Gunpowder, il tè Matcha e il sencha che secondo alcuni rappresenterebbero una vera e propria fonte di giovinezza. Le numerose varietà di tè verde ricavate dalla pianta, la Camellia sinensis, differiscono principalmente in relazione alle zone climatiche in cui vengono coltivate, al modo in cui le foglie vengono raccolte e lavorate.

Il tè verde non è soltanto una bevanda da gustare, ma anche un concentrato di elementi dalle proprietà benefiche. Va ricordato infatti l’elevato contenuto di antiossidanti naturali, caratterizzati da polifenoli, flavonoidi e tannini, che sarebbero 20 volte più efficaci della vitamina E nel contrastare l’invecchiamento delle cellule. Gli antiossidanti inoltre svolgono un’azione antitumorale di gran lunga superiore alla vitamina C: molti sono gli studi che confermano la capacità del tè verde di rallentare o addirittura bloccare la moltiplicazione delle cellule cancerogene.

Altri benefici di cui può godere il nostro organismo dall’assunzione delle varietà di tè sono: il miglioramento della funzionalità digestiva, l’azione drenante, la stimolazione del metabolismo e l’abbassamento dei livelli di colesterolo nel sangue (svolgendo dunque un’azione preventiva nei confronti di malattie a carico del sistema cardiovascolare).

tipi-di-the-verde-varietà

6 Tipi di The Verde Giapponese

In Giappone il tè verde, importato dalla Cina grazie ad un prete buddista, è diventato la bevanda nazionale. Sempre più apprezzato, le varietà di tè si sono moltiplicate nei secoli; vediamo quelle più presenti in commercio.

1. Tè Matcha

Come detto in precedenza, è una delle varietà più conosciute e consumate in Italia (e in Occidente). È inoltre il protagonista del caratteristico e ormai antichissimo rito del tè in Giappone. Tra i tipi di the verde, il tè Matcha si caratterizza per la sua lavorazione: le foglie infatti vengono macinate e ridotte in polvere, per poi essere versate in acqua calda.

Tra le proprietà di questo tè troviamo la capacità di aumentare la concentrazione, stimolare il metabolismo, rafforzare il sistema immunitario e prevenire la stanchezza fisica. Viene inoltre utilizzato come ingrediente per la preparazione di dolci e gelati grazie al suo sapore delicato.

Leggi anche: 3 Gustose Ricette con il Tè Matcha

2. Tè Bancha

Questa varietà di tè si distingue dalle altre per la presenza ridotta della teina, un eccitante naturale. Il tè bancha è considerato un tè meno raffinato di altri, da gustare ogni giorno. Tra le sue caratteristiche, oltre l’elevato contenuto di antiossidanti, ricordiamo la presenza di alcuni sali minerali, quali calcio e ferro, è infatti consigliato a chi soffre di anemia. Questa bevanda è ricavata dalle foglie che vengono tostate e che donano un aroma e un gusto che ricorda vagamente quello delle nocciole.

3. Tè Sencha

Più pregiato rispetto al precedente, il tè sencha è considerato un tè di alta qualità. Si ricava dalle foglie che vengono cotte a vapore e poi arrotolate per essere essiccate. La particolarità di questo tè è il gusto che acquista in base al modo in cui viene preparato: se si usa un’acqua molto calda il sapore risulterà più aspro, mentre se la temperatura dell’acqua è minore il tè risulterà più dolce. È ricco di vitamina C e P e contiene anche manganese e potassio; migliora l’elasticità dei vasi sanguigni e favorisce l’assorbimento dei nutrienti da parte delle cellule.

4. Kukicha

Il tè kukicha è soprannominato anche il tè dei 3 anni poiché vengono adoperate foglie e rami che hanno questa età e che vengono essiccati donando un gusto leggermente dolce simile alle castagne. È un tè povero di caffeina e presenta un modesto contenuto di vitamina C e calcio. È un ottimo diuretico, digestivo e migliora la funzionalità dei reni. Come gli altri si può acquistare in erboristeria oppure online.

5. Gyokuro

Si tratta di una varietà di tè verde i cui rami e foglie prima di essere raccolti, vengono coperti con un telo per creare l’ombra per una durata di almeno due settimane. Ciò permette alla pianta di aumentare la concentrazione di teanina, una sostanza che rende il tè gyokuro una bevanda in grado di favorire il rilassamento e ridurre l’affaticamento fisico e psichico. Tra i tipi di the verde, il gyokuro è uno dei più pregiati in tutto il mondo, per questo i giapponesi lo bevono solo nelle occasioni importanti, o comunque un paio di volte all’anno.

Leggi anche: Tisane Rilassanti per Ritrovare la Calma e Dormire Bene

6. Houjicha

Tra i tipi di tè verde con minore contenuto di caffeina vi è l’Houjicha, per via del processo di torrefazione ad elevate temperature di foglie e soprattutto di rametti. La tostatura conferisce inoltre un gusto che ricorda quasi il caramello. Proprio in virtù del suo sapore dolce è particolarmente consumato in Giappone da bambini ed anziani, soprattutto dopo i pasti principali per favorire il processo digestivo.

5 Tipi di The Verde Cinese

Paese natale del tè, la Cina è da sempre stata famosa per la produzione di questa bevanda. Suggeriamo di gustare i tè verdi cinesi secondo la consuetudine tipica del popolo asiatico, ossia preparare diversi infusi nell’arco della giornata adoperando sempre le stesse foglie e senza filtrare la bevanda. Questi i tipi di the verde più consumati.

1. Gunpowder

Si tratta del tè verde cinese più conosciuto. Il nome attribuitogli, Gunpowder (ossia polvere da sparo), deriva dalla lavorazione delle foglie che vengono arrotolate, assumendo l’aspetto della polvere da sparo. Questa varietà di tè ha un sapore leggermente aspro e può essere bevuto in qualsiasi momento della giornata grazie alle sue proprietà digestive, drenanti e depurative. Il Gunpowder è inoltre uno degli ingredienti che compongono il classico tè marocchino, nel quale si mettono in infusione anche delle foglie di menta per farne una bevanda dissetante.

2. Long Jing

Conosciuto anche come Lung Ching o dragonwell, è un tè verde le cui foglie vengono arrostite conferendo all’infuso un gusto e un aroma che ricordano le castagne e le orchidee. Rispetto ad altri tipi di tè contiene elevate concentrazioni di catechina, un antiossidante che favorisce l’abbassamento della pressione ed evita l’infiammazione dei vasi sanguigni. Presenti anche sali come calcio e fluoro che preservano la salute delle ossa.

3. Tai Ping Hou Kui

Il Tai Ping Hou Kui è uno dei tè più pregiati della Cina. È soprannominato anche il tè delle scimmie perché sembra che in passato venisse raccolto proprio da scimmie ammaestrate. Oggi la raccolta è fatta esclusivamente da “addetti ai lavori” specializzati. A differenza di altri tipi di the verde, le sue foglie non vengono arrotolate o ridotte in polvere, ma lasciate aperte ed essiccate, coperte con dei panni. Il sapore è morbido e delicato. Un tè da provare anche per la presenza di sali quali magnesio, potassio, sodio, rame che aiutano il sistema immunitario e per la sua azione antifungina e antimicrobica.

4. Xin Yang Mao Jian

Dalle foglie dello Xin Yang Mao Jian, semplicemente arrotolate, si sprigiona un aroma intenso non appena vengono infuse con l’acqua calda. Questo tè verde ha un sapore particolarmente rinfrescante e dolce che dona sollievo e calma dallo stress giornaliero. Grazie ai suoi antiossidanti, è consigliato a coloro che soffrono di malattie legate alle arterie, in quanto ne migliora il funzionamento.

5. Kai Hua Long Ding

Concludiamo la lista dei tipi di the verde cinesi con il Kai Hua Long Ding (o dragon’s pick), un altro dei tè più apprezzati e consumati in Cina. Un tè dal gusto rinfrescante e piacevolmente dolce, con un sentore di noce. È l’ideale per la conclusione di un pasto grazie alle sue proprietà digestive; previene inoltre la carie proteggendo la salute dei denti e rafforzando il sistema osseo in generale.